Berlino, il Festival cancella i riconoscimenti per attori/attrici: ci sarà un premio ‘neutro’

Basta Orsi d'Argento al miglior attore e attrice. Ora ci saranno due Orsi per protagonista e non protagonista, senza distinzione di genere.

Berlino, il Festival cancella i riconoscimenti per attori/attrici: ci sarà un premio 'neutro' - Berlinale 2017 - Gay.it
Basta Orsi d'Argento al miglior attore e attrice. Ora ci saranno due Orsi per protagonista e non protagonista, senza distinzione di genere.
< 1 min. di lettura

L’annuncio a sorpresa, che ha immancabilmente suscitato polemiche. La Berlinale ha cancellato i premi per il miglior attore e la miglior attrice al Festival del Cinema di Berlino, i famigerati Orsi d’Argento, sostituendoli con un doppio premio ‘neutro’ rispetto al genere. Per la miglior performance da protagonista e da non protagonista (fino ad oggi assente).

Inevitabile la spaccatura, tra favorevoli e contrari. D’altronde solo in campo recitativo esiste una distinzione tra ‘uomini’ e ‘donne’ (regista, sceneggiatori, scenografi, ecc, gareggiano tutti insieme appassionatamente), ma da sempre, sin dalla primissima edizione degli Oscar del 1929, attori e attrici non hanno mai corso in un’unica categoria. Fino ad oggi, perché almeno al Festival di Berlino, nato nel 1951, dal 2021 questo sarà  incredibilmente realtà. Uguale decisione era stata presa anni or sono anche dagli MTV Awards (con Emma Watson prima storica vincitrice del premio gender neutral nel 2017, grazie a La Bella e la Bestia), ma mai nulla di simile era stato fatto in un Festival tanto importante.

Tra gli italiani ad aver vinto l’Orso d’Oro a Berlino Alberto Sordi per Detenuto in attesa di giudizio (1972), Michele Placido per Ernesto (1979), Gian Maria Volonté per Il caso Moro (1987) ed Elio Germano per Volevo nascondermi (2020). Tra le attrici, invece, solo Elsa Martinelli per Donatella (1956) e Anna Magnani per Selvaggio è il vento (1958). Avremmo avuto gli stessi trionfi, se ci fosse stato un unico premio per attori e attrici?

“Crediamo che non separare i premi nel campo della recitazione in base al genere costituisca un segnale per una consapevolezza più sensibile nell’industria cinematografica”, hanno commentato Carlo Chatrian (direttore artistico della Berlinale) e Mariette Rissenbeek (direttore esecutivo della Berlinale).

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24

Continua a leggere

Berlino 2024, i vincitori del Teddy Award. All Shall Be Well miglior film LGBTQIA+ - All Shall Be Well - Gay.it

Berlino 2024, i vincitori del Teddy Award. All Shall Be Well miglior film LGBTQIA+

Cinema - Federico Boni 26.2.24
20.000 specie di Api, arriva l'acclamato film che esplora il tema dell'identità di genere in età adolescenziale - 20.000 specie di Api - Gay.it

20.000 specie di Api, arriva l’acclamato film che esplora il tema dell’identità di genere in età adolescenziale

Cinema - Redazione 1.12.23
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
moschea LGBTIQ friendly Berlino Ibn Rushd-Goethe

Berlino, terroristi pianificavano attacco alla moschea LGBTIQ+ friendly

News - Giuliano Federico 23.10.23
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
Mahmood Cocktial d'amore - Disco Queer Berlino

Mahmood e quel “Cocktail d’amore” a Berlino, ecco perché quel titolo

Musica - Mandalina Di Biase 30.10.23