Video

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Ispirato a 'Teorema' di Pasolini, in 'The Visitor' un rifugiato irrompe in una famiglia borghese e sovverte ogni regola: è la liberazione queer di LaBruce.

ascolta:
0:00
-
0:00
3 min. di lettura

Il film The Visitor di Bruce LaBruce, presentato alla Berlinale, è molto più di un semplice prodotto cinematografico. Come sottolineato da LaBruce stesso in un’intervista al Manifesto, questo lavoro rappresenta una fusione audace tra pornografia e politica, una vera e propria rivoluzione nel panorama queer e underground. Ambientato a Londra, il film affronta temi scottanti come l’immigrazione, il radicalismo di estrema destra e le dinamiche familiari, offrendo una visione provocatoria e attuale del mondo occidentale.

Bruce LaBruce The Visitor
Bruce LaBruce The Visitor – Berlinale 2024

Poliedrico regista, sceneggiatore, fotografo e artista originario del Canada, rinomato per la sua propensione a sfidare le norme sociali attraverso un’estetica audace e trasgressiva, la produzione cinematografica di Bruce LaBruce si distingue per un’esplorazione profonda delle tematiche legate alla sessualità, all’identità di genere e alla politica, spesso condita da una satira tagliente e una critica sociale pungente. Attivo sin dagli anni ’80, LaBruce ha acquisito fama internazionale grazie al suo contributo al cinema queer, dove coniuga elementi di pornografia, horror e dramma, creando un universo filmico che oscilla tra il personale e l’impegno politico. La sua figura costituisce ormai una pietra miliare nel panorama del cinema indipendente, grazie alla sua capacità di trasformare il cinema in uno strumento di espressione e di provocazione. Spesso Bruce LaBruce ha presentato i suoi film al Mix Festival di Milano.

Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale – Gay.it

The Visitor segna un’evoluzione nel cinema di LaBruce, distaccandosi dalle precedenti narrazioni esplicite, per esplorare temi come l’ossessione e l’amore riflessivo, pur mantenendo una critica alle convenzioni sociali e sessuali. Presentato con successo alla Berlinale, il film omaggia Pasolini reinterpretando Teorema in chiave contemporanea, con un rifugiato che sconvolge una famiglia borghese, sfidando norme e aspettative attraverso provocazioni estreme e una sessualità fluida. LaBruce utilizza il corpo umano, la sessualità e il colore per creare un’esperienza visiva psichedelica, dimostrando che il cinema può ancora essere uno spazio di libertà espressiva e di sfida alle regole convenzionali, e proponendo una visione queer liberatoria. (a questo link i collegamenti alle recensioni di alcuni grandi media internazionali).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A/POLITICAL (@apoliticalorg)

La scelta di reinterpretare Teorema di Pasolini nel contesto contemporaneo si rivela particolarmente significativa. LaBruce spiega che il film si concentra sull’immigrazione e sul modo in cui questa viene strumentalizzata dalle politiche di destra, mettendo in luce le crescenti tensioni xenofobe e colonialiste. Per il  l’importanza di affrontare apertamente le criticità politiche, come dimostra la sua firma sulla lettera indirizzata alla Berlinale contro la censura e la criminalizzazione dei critici della politica israeliana a Gaza.

Bruce LaBruce The Visitor Berlinale Gay.it
Bruce LaBruce The Visitor alla Berlinale 2024 – Gay.it

Ma cosa rende The Visitor un film porno politico? LaBruce spiega a Il Manifesto che il porno, lontano dall’essere semplicemente osceno, può avere un forte potenziale dissacrante. Attraverso una narrazione esplicita e provocatoria, il regista sfida le convenzioni sociali e mette in discussione la distinzione tra pornografia e arte, evidenziando la necessità di una visione più aperta della sessualità e della nudità sullo schermo.

Infine, LaBruce affronta anche la questione del conformismo negli immaginari queer, sottolineando l’importanza di esprimersi in modo chiaro contro l’omobitransfobia e la destra:

Per me ha contato sempre esprimermi in modo chiaro contro la destra o l’omofobia, dichiarando un pensiero e una forma politici con le mie immagini Sicuramente ci sono storie più conformiste ma fa parte della libertà di ciascuno e ciascuna. D’altra parte continua a esserci una scena queer piena di valori originali con una sensibilità che sa essere anche popolare.

Bruce LaBruce The Visitor Berlinale Gay.it_
Bruce LaBruce The Visitor alla Berlinale – Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24

Hai già letto
queste storie?

Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro - golden globe 2024 - Gay.it

Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro

Cinema - Federico Boni 12.12.23
5 pubblicità queer natalizie che non dimenticheremo: ecco perché

Le 5 pubblicità queer natalizie che non dimenticheremo

Culture - Emanuele Cellini 19.12.23
Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l'ultimo - Downton Abbey - Gay.it

Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l’ultimo

Cinema - Redazione 20.3.24
il caftano blu, primo film marocchino alla shortlist degli oscar 2024

Il Caftano Blu è il film queer marocchino di maggior successo al mondo

Cinema - Redazione Milano 23.11.23
Josh O’Connor e la scena di sesso a tre con Zendaya e Mike Faist in Challengers di Luca Guadagnino - Challengers - Gay.it

Josh O’Connor e la scena di sesso a tre con Zendaya e Mike Faist in Challengers di Luca Guadagnino

Cinema - Redazione 3.4.24
amanda Bynes in she's the man

She’s The Man è ancora un (inconsapevole) classico queer del cinema

Cinema - Riccardo Conte 22.11.23
5 look perfetti per le feste con Astra Make-Up

Ecco il trucco perfetto ispirato ai film LGBTQIA+ con Astra Make-Up

Lifestyle - Redazione Milano 21.12.23
Andrew Scott per Wonderland Magazine (2023)

Andrew Scott è stato snobbato agli Oscar perché gay?

Culture - Redazione Milano 27.2.24