Britney Spears: l’icona del pop compie 39 anni. Ecco i suoi 10 video più popolari su Youtube

Tanti auguri Britney Spears.

Britney Spears compleanno
5 min. di lettura

Britney Spears, indiscutibilmente l’artista femminile più celebre ed iconica degli anni 2000, compie oggi 39 anni.

Billboard l’ha definita una delle artiste più influenti degli ultimi 20 anni, dichiarando (a ragion veduta) di aver riportato in auge il teen pop e, nel 2007 grazie al suo quinto album “Blackout“, di aver anticipato il sound EDM che avrebbe poi regnato abbondantemente per i primi 4/5 anni dei 2010s.

Un’icona della musica, della moda, icona gay, amata dai più grandi ai piccini, in 21 anni di carriera Britney Spears ha pubblicato 9 album di studio tra il 1999 e il 2016 e ha accumulato oltre 150 milioni di dischi venduti complessivamente.

Il successo planetario dei primi due album “…Baby One More Time” e “Oops! I Did it Again”

Britney Spears albums

Il suo debutto internazionale, dopo aver mosso i primissimi passi nel mondo dello spettacolo già da bambina nel “Mickey Mouse Club” (con Justin Timberlake e Christina Aguilera), avviene il 23 ottobre del 1998, quando esce il suo primo singolo “…Baby One More Time“.

Il brano esplode propriamente alcuni mesi dopo, diventando il maggior successo della sua carriera e vendendo oltre 11 milioni di copie nel mondo, ed anticipa l’uscita del suo primo disco (anch’esso intitolato “…Baby One More Time”) che vende la cifra record di oltre 30 milioni di copie nel mondo.

Anche il suo secondo album “Oops! I Did it Again”, trainato dall’omonimo irresistibile singolo, e successi come “Lucky”, diventa un successo incredibile: il disco debutta al #1 in USA con oltre 1,3 milioni di copie vendute e attualmente ha all’attivo oltre 23 milioni di copie vendute.

“Britney” e “In The Zone”: Britney entra nel processo creativo dei suoi album, che diventano più personali

Britney Spears albums

Con “Britney“, il suo terzo album uscito nel 2003, Britney Spears si reinventa un’immagine molto più sexy ed accattivante, perfettamente rappresentata dal videoclip per il singolo di lancio “I’m A Slave 4 U“.

Non solo, l’album – che vende oltre 12 milioni di copie – è il primo in cui partecipa anche da co-writer delle sue canzoni, ed infatti il disco è decisamente più critico ed autentico (per esempio in brani come “Overprotected” e la ballad scritta da Dido “I’m Not A Girl Not Yet A Woman“) ed il suo sound si colora con un po’ di rock ed altri elementi nuovi.

Ma è dal suo quarto album “In The Zone” che la Spears entra anche da protagonista nel processo creativo della sua musica. L’album, che vende oltre 11 milioni di copie, contiene la mega-hit “Toxic“, da anni la sua canzone più popolare su Spotify, e la porta ad esplorare anche sound più hip hop.

L’album viene lanciato dal famoso singolo in duetto con Madonna, “Me Against the Music” (gran pezzo!).

L’anno dopo esce il suo Greatest Hits, che vende quasi 7 milioni di copie, anticipato da una delle sue migliori canzoni, la provocante “My Prerogative”, anch’essa un attacco contro la pressione subita dai media.

La crisi, la riabilitazione e “Blackout”: e Britney non sarà più la stessa

Britney Spears Blackout album cover

E poi inizia la discesa. Britney rimane incinta e, in seguito alla gravidanza, la cantante inizia successivamente ad avere problemi che esplodono tutti nel 2007, l’anno più emblematico della carriera di Britney.

In quell’anno la Spears divorzia dal marito Kevin Federline, è costretta a ritirarsi in terapia di riabilitazione per abuso di sostanze stupefacenti e finisce su tutti i media possibili ed immaginabili per essersi rasata a zero ed aver minacciato un paparazzo con un ombrello.

In un anno così devastante, però, Britney Spears riesce comunque a terminare il suo album “Blackout” (3,5 milioni di copie vendute) che, come dicevamo prima, è probabilmente il più amato dalla maggior parte dei fans ed è visto attualmente come uno dei dischi emblema del pop degli ultimi 15 anni.

La rinascita completa con “Circus”, “Femme Fatale” e altri due #1 singles in USA

Britney Spears albums

Per l’album “Circus” del 2008, Britney Spears si era ormai ripresa e il successo torna prepotente: la sua “Womanizer” vola al #1 in USA, dandole la sua seconda number 1 americana, e  il disco raddoppia le vendite del precedente, attestandosi sulle quasi 7 milioni di copie vendute.

Nel 2009, con l’uscita della sua Singles Collection, Britney ottiene la sua terza #1 in USA grazie al singolo “3” e replica due anni più tardi con “Hold it Against Me”, che diventa la sua quarta ed ultima #1 in USA, che anticipa l’uscita del suo (bellissimo) album “Femme Fatale” (3,5 milioni di copie vendute).

I flop di “Britney Jean” e “Glory” e l’ultimo successo degno di nota: il singolo “Work Bitch”

Britney Spears albums

Nel 2013 arriva “Britney Jean“, un album annunciato come “il più personale della sua carriera” ma che fondamentalmente fu un pasticcio colossale tra canzoni EDM senz’anima, buone tracce pop e ballads più intimistiche (ma non un capolavoro dal punto di vista dei testi).

L’album, nonostante la hit “Work Bitch” (il suo ultimo vero e proprio successo in quanto a hit), diventa un super flop e vende circa 650,000 copie.

Con “Glory“, sino ad ora il suo ultimo album – che ricorda una versione meno impattante e più generica di “Femme Fatale” – le copie vendute sono addirittura meno ancora di quelle di “Britney Jean“: meno di 400,000!

Britney Spears oggi

Attualmente Britney Spears si sta prendendo pausa dalla musica, dopo un anno molto difficile per problemi con il padre (suo ex tutore legale), e non si sa di preciso quando uscirà il suo nuovo, attesissimo, album.

Una carriera piena di ups and downs, sicuramente non più idilliaca come una volta, ma che può vantare un numero strabiliante di hits che ameremo per sempre.

Per festeggiare il suo 39esimo compleanno, ecco per voi la classifica dei 10 video più visti di Britney Spears su Youtube.

10) PRETTY GIRLS (with IGGY AZALEA)

184.146.759 visualizzazioni

9) TIL THE WORLD ENDS

195.777.745 visualizzazioni

8) GIMME MORE

197.496.096 visualizzazioni

7) I WANNA GO

260.656.050 visualizzazioni

6) OOPS! I DID IT AGAIN!

284.892.974 visualizzazioni

5) WOMANIZER

302.030.507 visualizzazioni

4) WORK BITCH

342.947.240 visualizzazioni

3) TOXIC

483.629.149 visualizzazioni

2) …BABY ONE MORE TIME

554.410.194 views

1) SCREAM & SHOUT (with WILL.I.AM)

818.234.239 visualizzazioni

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Leggere fa bene