Video

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Il film di Jane Schoenbrun è già tra i film più acclamati del 2024.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

I Saw The Tv Glow si preannuncia formidabile: il debutto dellə registə Jane Schoenbrun ha conquistato il Sundance Film Festival e promette di essere tra i titoli di punta del 2024. In attesa di una data italiana, il film arriverà nelle sale americane il prossimo 3 Maggio e possiamo gustarci un ‘assaggio’ con il primo alllucinatissimo trailer rilasciato dalla a24.

Ma di cosa parla I Saw The Tv Glow? È un horror? Uno sci-fi? Un dramma adolescenziale sull’identità di genere? Tutto questo insieme?

Il film il cosiddettoegg crack moment“ ovvero quando “l’uovo si schiude” e per quanto hai cercato di negarlo, ammetti a te stessə che sei trans*. A viverlo sono Owen (interpretatə sia da Ian Foreman che da Justice Smith) e Maddy (Brigette Lundy-Paine), adolescenti alienatə dalla solitudine della periferia americana che trovano sollievo in The Pink Opaque: misterioso show notturno a metà tra X-Files e Buffy L’Ammazzavampiri (c’è anche un cameo di Amber Benson, l’attrice che interpretava Tara nella serie) che in qualche modo lə fa sentire vistə. Ma quando si supera la linea sottile tra realtà e finzione? Quanto quello che guardiamo può modellare e definire quello che sentiamo dentro?

Se Hollywood ci ha abituatə ad essere vittime (in quanti film facciamo una brutta fine? Da Boys Don’t Cry a The Danish Girl), martiri, o psicopatici (Psyco? Il sienzio degli Innocenti? ), con una narrazione che va perennemente a braccetto con quel pietismo che i media amano reiterare sulle nostre vite, il film di Jane Schoenbrun promette di essere un punto di svolta e l’arrivo di una voce originale in grado di toccare corde profonde,

senza scendere a compromessi. “È così raro assistere ad un’opera così immersa a comprendere l’esperienza trans*, e nello specifico, su come ignorare un’identità o realtà finirà inevitabilmente per mangiarti nel profondo” scrive Juan Barquin su Reverse Shot “Sebbene non venga mai detto esplicitamente, ogni momento di I Saw The Tv Glow è una metafora della disforia. Guardare la gestualità di Justice Smith, il modo in cui grida e sussurra, la sua voce che si spezza come se ci fosse qualcosa al suo interno che aspetto di liberarsi, è come guardare qualcuno esprimere e comprendere il danno che la repressione reca all’anima”.

Ciliegina sulla torta? Una colonna sonora curata da artisti come Phoebe Bridgers, Sloppy Jane, Caroline Polachek, Snail Mail, Alex G, King Woman, Yeule, Florist, Bartees Strange, Drab Majesty, Frances Quinlan, Jay Son L’rain, Maria BC, Proper, Sadurn, e The Weather Station.

“Credo che per molte persone trans* l’inizio della transizione è un periodo davvero sbalorditivo, dove tutto quello che hai accettato come realtà viene gettato dentro un flusso, e richiede un atto di fiducia incredibilmente bello e coraggioso, talvolta completamente incatalogabile, come se non avessi una mappa su dove e come la tua vita andrà” ha dichiarato lə regista a Deadline “Volevo fare un film che catturasse quell’esperienza e lo facesse con onestà, perché non penso che molte persone hanno l’opportunità di fare film su questo”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Leggere fa bene

Anne Hathaway in Eileen (2023)

Eileen, il film con Anne Hathaway: tra ossessione e donne ‘disgustose’

Cinema - Riccardo Conte 1.12.23
barbie margot robbie

Margot Robbie, Barbie e gli Oscar 2024. Ecco le prime parole dell’attrice dopo le polemiche sulle mancate nomination

Cinema - Redazione 1.2.24
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia - OMOVIES 2023 - Gay.it

Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia

Cinema - Redazione 12.12.23
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni - tutto su mia madre - Gay.it

Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni

Cinema - Federico Boni 26.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 30 ottobre/5 novembre tra tv generalista e streaming - film novembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 30 ottobre/5 novembre tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 30.10.23