Minacce di morte e intimidazioni: cancellata conferenza LGBTQIA+ in Indonesia con buona pace del governo

Preoccupante incremento dell'ostilità e degli episodi intimidatori in Indonesia: l'ASEAN non si arrende e ripianifica la Queer Advocacy Week altrove.

ascolta:
0:00
-
0:00
indonesia-asean-queer-advocacy-week-cancellata
2 min. di lettura

INDONESIA. Minacce di morte, intimidazioni, persecuzioni: così muore la ASEAN Queer Advocacy Week a Giakarta, conferenza regionale di attivis* LGBTQIA+ per parlare di diritti, inficiata dall’intervento dei gruppi conservatori musulmani.

L’ANSEAN SOGIE Caucus, rispettata organizzazione regionale con sede nelle Filippine, aveva programmato di tenere l’annuale ASEAN Queer Advocacy Week a Giakarta in collaborazione con Arus Pelangi, un gruppo indonesiano, e l’Asian Forum for Human Rights and Development, con sede in Thailandia.

La decisione di cancellare la conferenza è stata presa in seguito alla campagna di pressioni da parte di conservatori religiosi e gruppi anti-LGBTQIA+ in Indonesia, che hanno chiesto pubblicamente al governo di impedire lo svolgimento dell’evento.

Attraverso una campagna di diffamazione passiva verso la comunità, l’obiettivo è stato raggiunto: le intimidazioni sono arrivate da ogni canale di comunicazione, alimentando l’ostilità e mettendo a rischio l’incolumità degli organizzatori.

Alcuni sono stati vittime di doxxing, una pericolosa pratica attraverso la quale dati sensibili come l’indirizzo di casa, il numero di telefono e il posto di lavoro vengono rivelati pubblicamente, compromettendo la sicurezza della vittima ed esponendola a potenziali minacce.

Sebbene gli organizzatori non abbiano ancora comunicato i dettagli relativi alla nuova sede della conferenza, ASEAN non ha alcuna intenzione di interrompere gli sforzi portati avanti finora durante le campagne di sensibilizzazione.

La volontà di trovare una nuova location riflette lo spirito intraprendente degli attivisti, che rifiutano di cedere all’intimidazione e sono impegnati nella creazione di un nuovo spazio di dialogo e promozione dei diritti.

Ostilità crescente verso la comunità LGBTQIA+ in Indonesia

Sfortunatamente, l’annullamento della Queer Advocacy Week non è un caso isolato, bensì sintomo dell’aumento della ostilità e persecuzione nei confronti delle persone LGBTQIA+ in Indonesia negli ultimi anni.

Attore significativo di questa preoccupante tendenza è stato il governo indonesiano stesso, le cui azioni e politiche hanno aggravato la discriminazione contro la comunità LGBTQIA+. In particolare, l’adozione di una serie di regolamenti alla fine del 2022, che effettivamente criminalizza le attività omosessuali, ha inflitto un duro colpo ai diritti umani e al progresso sociale del paese.

Come parte del Patto internazionale sui diritti civili e politici, l’Indonesia avrebbe teoricamente l’obbligo di rispettare i principi di libertà di espressione, di riunione, di associazione e di protezione dalla discriminazione. L’incapacità del governo di proteggere l’ASEAN Queer Advocacy Week costituisce di fatto una violazione dei suoi obblighi legali internazionali.

Gli attivisti chiedono ora a gran voce un’indagine approfondita sul caso, e una ferma condanna verso coloro che hanno contribuito a questo sconcertante epilogo. Tuttavia, lo sforzo richiesto è sistemico: dai funzionari pubblici, alle fila dello stesso governo indonesiano, viene perpetrata una retorica in opposizione alla comunità LGBTQIA+ che va fermata dall’interno.

Un passo cruciale per affrontare l’aumento della ostilità anti-LGBTQIA+ – secondo gli attivisti di Human Rights Watch – è la depenalizzazione dei rapporti omosessuali e la revoca di disposizioni legali discriminatorie. Solo attraverso un’azione determinata e un approccio a 360° l’Indonesia può sperare di promuovere una società inclusiva che rispetta i diritti e la dignità di tutti i suoi cittadini.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24

Leggere fa bene

elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
coldplay indonesia musulmani

Coldplay, contestazione di 300 musulmani fondamentalisti al concerto: “Sostengono la causa LGBTQIA+”

News - Redazione Milano 16.11.23