Israele, posticipati tutti i Pride causa Coronavirus: da Gerusalemme a Tel Aviv

Il Covid-19 ferma anche i 4 principali Pride di Israele. Con l'attesissimo Tel Aviv Pride in testa.

Israele, posticipati tutti i Pride causa Coronavirus: da Gerusalemme a Tel Aviv - Tel Aviv - Gay.it
< 1 min. di lettura

Oltre 400 Pride in tutto il mondo sono stati cancellati e/o posticipati a causa del Coronavirus, con la lunga lista purtroppo in costante aggiornamento.

I 4 più importanti Pride di Israele, ovvero Haifa, Gerusalemme, Be’er Sheva e Tel Aviv, sono inevitabilmente saltati, come annunciato dagli organizzatori. Il Tel Aviv Pride Month, che prende vita tutti gli anni nel mese di giugno, è la più grande e partecipata manifestazione LGBT del Medio Oriente. Il Tel Aviv Pride del 2019 ha visto arrivare oltre 250.000 persone da ogni parte del mondo, con Logo Tv che ha incoronato Tel Aviv come miglior Pride Internazionale e l’intera città come una delle migliori destinazioni per i vacanzieri LGBT.

Ad oggi gli organizzatori si augurano di poter recuperare l’edizione del 2020 entro la fine dell’estate, mentre il Pride Month, ovvero giugno, vivrà per il momento di eventi virtuali sul web. Ma volendo essere realistici, è molto più facile immaginare un nuovo Tel Aviv Pride per l’estate del 2021.

In Italia, ad oggi, sono stati cancellati e/o rinviati i Pride di Piacenza, Roma, Parma, Brindisi, Torre Annunziata, Livorno, Torino, Perugia, Alessandria e Varese. Ne rimangono ancora 12, tra quelli annunciati, in lista d’attesa.

Photo credit: Tel Aviv-Yafo Municipality, Guy Yechiely

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24

Continua a leggere