Video

Julianne Moore ha visto gli Oscar 2020 in un pub gay, foto

Niente Hollywood per la divina Julianne Moore, che ha disertato gli Oscar di domenica notte per passare la serata in un pub gay insieme a sua figlia.

< 1 min. di lettura

Premio Oscar nel 2015 grazie al ruolo di Alice Howland in Still Alice, la divina Julianne Moore ha disertato la 92esima edizione degli Oscar di domenica scorsa. Assente sul red carpet e assente in platea, perché la 59enne diva ha passato l’intera serata al mitico Julius Bar, uno dei locali LGBT più celebri e antichi di New York. Al suo fianco, la figlia Liv.

Un mini-red carpet molto alternativo per l’attrice, che ha preferito passare la serata in compagnia di amici, tra quattro mura pittate di arcobaleno. In seguito la Moore ha voluto fare i complimenti social a Laura Dern, incoronata miglior attrice non protagonista dell’anno con Storia di un Matrimonio, definendola “bellissima e squisitamente talentuosa”.

Julianne è da sempre vicina alla comunità LGBT, avendo tra le altre cose preso parte a titoli a tematica gay come A Single Man, I Ragazzi stanno Bene e Freeheld, al fianco di Ellen Page.

Dal 2003 la Moore è sposata con il regista Bart Freundlich, conosciuto nel 1996 sul set de I segreti del cuore. La coppia ha avuto due figli: Caleb e Liv, nati rispettivamente il 4 dicembre 1997 e l’11 aprile 2002. Nel passato dell’attrice anche un divorzio dal regista John Gould Rubin, rimasto suo sposo dal 1986 al 1995.

https://www.instagram.com/p/B8XbyjHp17N/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24

Leggere fa bene