Lucy, la trans sopravvissuta ai campi di sterminio che non ha posto nelle case di riposo

Lucy, che risiede da tempo a Bologna, ha ormai 94 anni. Per lei ha lanciato un appello il Mit, movimento identità transessuale.

Lucy
2 min. di lettura

Ha affrontato l’orrore dei campi di concentramento, ma come transgender, Lucy non ha diritto una vecchiaia serena.

Invecchiare non dev’essere poi così spaventoso, se sei sopravvissuta al fascismo, alla guerra, ad una famiglia che ti ha ripudiato e ai campi di concentramento nazisti. Soprattutto se hai fatto tutto questo da transessuale. Eppure anche Lucy, a 94 anni, ha bisogno e merita l’assistenza che le serve per vivere tranquilla.

Al secolo Luciano Salani, nata in Piemonte nel 1924, Lucy è l’unica transessuale sopravvissuta in Italia alle persecuzioni nazifasciste e ai campi di sterminio, nel suo caso Dachau, nella bassa Baviera. Residente da decenni a Bologna, ad oggi è seguita a casa da alcuni volontari del Cassero e del Mit – Movimento Identità Transessuale, che per lei ha lanciato un appello.

“È una persona energica e non ha grossi problemi di salute – ha spiegato al Corriere di Bologna la presidente del Mit, Porpora Marcasciano – però avrebbe bisogno di un’assistenza costante. Per tutti gli anziani, la vecchiaia in solitudine è un grande problema, figuriamoci per una trans senza rete familiare”.

lucy
Porpora Marcasciano, presidente del Mit.

Purtroppo le case di riposo per anziani seguono un’organizzazione rigidamente binaria e l’identità di Lucy unita alla sua anagrafe ancora maschile complica e molto la sua sistemazione, oltre ad esporla a possibili atti di violenza o di discriminazione.

Il comune di Bologna si sta adoperando per trovare una soluzione, ma finora non basta e non basterà ancora di più in futuro: “È il momento che le politiche di welfare comincino a tararsi anche sul fatto che non ci sono soltanto i maschi e le femmine: il dualismo di genere non è più una certezza – ha aggiunto Cathy La Torre, vicepresidente del Mit – Qualcosa si sta muovendo, ma serve di più. Nei dormitori, nei centri di accoglienza per richiedenti asilo, nelle carceri o nelle strutture per anziani non ci sono ancora queste possibilità”.

“Almeno un centinaio di transessuali – ha continuato La Torre – sono seguiti dai servizi sociali e nel giro di qualche anno rischia di aumentare il numero di anziani nella stessa situazione di Lucy”. Ci auguriamo che la Giornata della Memoria spinga le istituzioni a trovare una soluzione con il rispetto e la dignità che Lucy merita.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

i migliori locali gay a bologna 2023/2024

Bologna Queer: la guida completa agli eventi, alle serate, ai locali LGBTQIA+ friendly della città

Viaggi - Redazione 2.1.24
I prigionieri che indossano triangoli rosa sulle loro uniformi vengono fatti marciare all'aperto dalle guardie naziste a Sachsenhausen.

Il Giorno della Memoria: un’occasione per rompere il silenzio

Culture - Alessio Ponzio 24.1.24
Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell'Istruzione per la Giornata della Memoria - omocausto circolare ministero istruzione giornata memoria - Gay.it

Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell’Istruzione per la Giornata della Memoria

News - Francesca Di Feo 25.1.24
i want you to know my story di Jess Dugan

Tra nuovi sguardi e corpi fuori dagli schemi: benvenutə al Gender Bender 2023!

Culture - Riccardo Conte 24.10.23
Stati Genderali

Contro la violenza di Stato corteo nazionale degli Stati Genderali a Bologna

News - Redazione Milano 17.10.23
mit

Il MIT ha bisogno d’aiuto: partecipa alla raccolta fondi

News - Redazione Milano 19.10.23
Eldorado: l doc Netflix sul locale gay di Berlino frequentato da Ernst Röhm e dai nazisti

Gay e nazismo: la tolleranza della prima ora e l’omocausto

Culture - Lorenzo Ottanelli 26.1.24
some-prefer-cake-2023

A Bologna “Some Prefer Cake” 15° edizione del festival di cinema lesbico

Cinema - Francesca Di Feo 22.9.23