Povia: “Sto scrivendo un brano dal titolo “Non esiste Omofobia”, con il DDL Zan potrò cantarlo?”

"O Rischio la denuncia perchè smonto questa finta propaganda?", si è indecentemente domandato il cantante.

povia
2 min. di lettura

Dopo aver follemente vinto il Festival di Sanremo 2006 con “Vorrei avere il Becco”, Povia si classificò addirittura secondo al Festival del 2009 con “Luca era gay”. Condotto da Paolo Bonolis, quel Sanremo venne segnato dalle polemiche nei confronti del brano di Povia, da allora di fatto scomparso dal panorama della scena musicale nazionale. Dichiaratamente contrario al DDL Zan, il cantante ha pubblicato un gratuitamente polemico post social in cui ha sentenziato: “Con la legge Zan non l’avrei potuta cantare a Sanremo“, riferendosi proprio a Luca era Gay.

Anche se vi dicono che non è vero, se ci fosse stata la “legge Zan” la rai non avrebbe mai ammesso questo brano. Altro che libertà o costituzione. Ricordate il casino che fecero nel 2009? Volevano bloccare il festival, ci furono anche interrogazioni parlamentari. Da questo brano in poi mi hanno sempre ostracizzato e messo in cattiva luce per aver raccontato una storia d’amore possibile come tante. Ero ‘politicamente scorretto’. Luca era gay, 2º posto a Sanremo, premio Stampa/RadioTv, Premio Mogol, disco d’oro e platino. Più di 100 concerti. Non ho mai fatto tanta Tv come in quell’anno, ero richiestissimo.

Tutto tristemente vero, se non fosse che a seguire Povia si sia scavato la fossa professionale da sè, tra scie chimiche, teorie pseudoscientifiche sui terremoti, xenofobia e omofobia continua. Non a caso nel 2010, ovvero un anno dopo Luca era Gay, Povia si ripresentò a Sanremo con il brano “La verità“, arrivando decimo. Ma ora avrebbe un nuovo brano in canna. Dal titolo agghiacciante.

Ora sto scrivendo un brano dal titolo “NON ESISTE OMOFOBIA”, secondo voi se passa la legge potrò cantarlo? O Rischio la denuncia perchè smonto questa finta propaganda? O perché dico che “è la violenza che va condannata” senza distinzioni o differenze? Insomma il codice penale parla chiaro, l’articolo 61 tutela TUTTI. Se passa la legge i gay entrano nell’articolo 604Bis e diventano a tutti gli effetti una “razza” Fossi gay? Mi incaxxerei solo per questo.

Peccato che la legge Mancino, che sanziona e condanna gesti, azioni e slogan aventi per scopo l’incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali, esista da quasi 30 anni. E il DDL Zan, molto semplicemente, andrà ad ampliarla,  aggiungendo per l’appunto l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo. Dopo quasi 15 anni di carriera, il signor Povia dovrebbe finalmente capire che ad essere “anomali” furono quel primo e secondo posto al Festival di Sanremo, la sua presenza all’Ariston, le copie vendute, i tour, i premi. E non la successiva e giustificata scomparsa. Il vittimismo che incontra il complottismo, nel suo caso specifico, non hanno senso di esistere.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
cadenu 23.4.21 - 19:31

ma questo è un deficiente... perché gli si da' spazio???

Avatar
Stefano Lani 18.4.21 - 14:06

Sperando che risponda alla domanda Potrò cantarla? Perché passare da PSEUDO (nel peggiore dei casi) pro terapie riparative a l'omofobia non esiste... diventi come l'eterossessuale che dice di non essere interessato ai gay, ma poi per fare battuta mette un frocio, un ricchione un effeminato ogni 3 parole che dice. Un battuta ci può stare, anche 2, poi ti smentisci da solo.

Avatar
Stefano Lani 18.4.21 - 13:53

Ma una canzone dal titolo "sono un po' parac... no? Con la legge Zan in vigore, ci sarebbe stato piu' ostracismo da parte di un'emittente televisiva, ma all'artista l'intelligenza di cambiare lievemente titolo e rendere la canzone accessibile per il festival. E' peggio passare per secondo, creare un'enorme discussione e guadagnarci in triste visibilità che nascondersi dietro ad un " volevo raccontare una storia diversa dal comune e possibile..." Ci stai forse dicendo che con questa canzone hai cambiato idea? Il titolo potrebbe essere comunque differente.

Avatar
Franzc Dereck 18.4.21 - 12:04

Questo se dicente cantante di sicuro potrà cantarla ; il problema , per lui , sarà che pochini lo vorranno ascoltare , come per tutte le sue cosiddette canzoni.

Trending

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24

Leggere fa bene

Alessandro Zan intervistato da Report a proposito del suo ruolo nell'ambito dell'organizzazione del Padova Pride Village

Inchiesta di Report su Alessandro Zan e il Padova Pride Village

News - Redazione Milano 10.12.23
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24