Video

The Pride Shield, la bandiera rainbow che può fermare un proiettile – video

Chiaro e potentissimo il messaggio, che richiama all’unità per dire basta all’insensata violenza omofoba.

< 1 min. di lettura

Troppe persone LGBTI muoiono inutilmente. Troppi di noi soffrono a causa dell’odio, della discriminazione e del bigottismo.

Fondation Émergence, che ha sede in Canada, ha ideato un pezzo d’arte per la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, andata in scena ieri. The Pride Shield, il titolo dell’opera d’arte, presentata come prima bandiera rainbow al mondo in grado di fermare un proiettile.

Cercando un nuovo modo di affrontare la questione, ci siamo imbattuti in molte immagini e filmati dei Pride, provenienti sempre dagli stessi Paesi“, ha detto un portavoce a Gay Star News. “Questo ci ha fatto capire che in alcuni dei più grandi Paesi del mondo, la maggior parte delle persone non può nemmeno mostrare i propri colori. E’ stato in quel momento che abbiamo pensato all’idea di una bandiera anti-proiettili“.

The Pride Shield è un’opera d’arte a tutti gli effetti, composta da 193 bandiere rainbow installate su un palo di metallo (non a caso pesa 136 kg). Chiaro e potentissimo il messaggio, che richiama all’unità per dire basta all’insensata violenza omofoba.

L’obiettivo è che questa installazione sia esposta e si muova in giro per il mondo. Come segno di speranza, perché se rimaniamo uniti possiamo contribuire a porre fine all’omofobia e alla transfobia. Abbiamo il potere di fermare qualsiasi proiettile, insieme“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

"Insegnate come amare, non come odiare." Una delle persone manifestanti a Saskatoon contro il Bill 137.

Canada, il Bill 137 attacca persone trans e non binarie: perché dobbiamo preoccuparci

News - Alessio Ponzio 23.10.23
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
BJ Barone Frank Nelson Milo intervista

Fratelli d’Italia usò la foto con Milo per seminare omofobia: intervista a BJ Barone e Frank Nelson

News - Alessio Ponzio 8.9.23