Video

Un ristorante in cui tutto lo staff ha l’HIV: il progetto contro lo stigma

In Canada il 50% della popolazione non ci mangerebbe.

2 min. di lettura

A Toronto (Canada) per due giorni è rimasto aperto un ristorante temporaneo molto speciale: il locale era gestito solamente da persone con l’HIV.

È stato chiamato June’s ed è stato aperto da Casey House, un ospedale che da molti anni si occupa di seguire le persone sieropositive. Le due serate (7 e 8 novembre) di apertura del ristorante hanno riscosso grande successo: il locale ha fatto il tutto esaurito – circa 100 persone per serata – e gli organizzatori hanno annunciato che prossimamente organizzeranno altre serate simili.

Un ristorante in cui tutto lo staff ha l'HIV: il progetto contro lo stigma - Schermata 2017 11 14 alle 14.14.38 - Gay.it

Il primo ristorante al mondo di questo tipo ha aperto con l’obiettivo di sfatare alcuni pregiudizi che ancora oggi circolano sulle persone con HIV: il progetto è nato dopo che gli organizzatori hanno saputo di un sondaggio realizzato sempre in Canada secondo cui il 50% dei canadesi non si fiderebbe a mangiare del cibo preparato da una persona sieropositiva. Un vero e proprio pregiudizio infondato, visto che il virus dell’HIV non si diffonde per via aerea o con lo scambio di saliva, ma solo tramite un rapporto sessuale o uno scambio di sangue.

In tutto, nel progetto, sono state coinvolti 14 persone, seguite da cuochi professionisti. Muluba Habanyama, una delle persone che si sono messe dietro i fornelli, ha raccontato che da bambina una dei suoi tutor la portò a cena fuori ma la fece mangiare con posate e bicchieri di carta, mentre lei e suo marito mangiavano con quelli normali: “Avevo più o meno sette anni. Mi fece davvero male“.

Un ristorante in cui tutto lo staff ha l'HIV: il progetto contro lo stigma - Schermata 2017 11 14 alle 14.14.58 - Gay.it

Joanne Simons, la CEO di Casey House, ha spiegato al Guardian che ovviamente non c’è nessun rischio per i clienti di June’s: “In molti ci hanno chiesto cosa avremmo fatto quando qualcuno dei nostri cuochi si fosse tagliato in cucina. Ci comportiamo come farebbe chiunque: curi la persona ferita, pulisci la stanza e butti il cibo venuto a contatto col sangue. Lo faremmo a prescindere, si tratta solo di buon senso“.

Al locale le pareti e i tavoli erano tappezzati di slogan come #smashstigma (“spezza il pregiudizio”) o kiss the HIV cook (“bacia il cuoco sieropositivo”). Trevis Stratton, 52 anni, ha spiegato di essersi proposto come cuoco per provare a superare l’isolamento che spesso affligge chi ha contratto l’HIV: “Abbiamo bisogno di aiuto, di alleati. Siamo invisibili. È questo il nostro compito, provare ad attirare l’attenzione su di noi“.

Ogni giorno 7 persone in Canada ricevono la diagnosi di positività al virus, cifra poco inferiore rispetto a quelle degli anni ’80.

Un ristorante in cui tutto lo staff ha l'HIV: il progetto contro lo stigma - junes hiv eatery 8 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 14.11.17 - 19:08

Sì ma poi in questo ristorante si mangia bene o male?

Trending

Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24

Leggere fa bene

Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə? - cover - Gay.it

Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə?

Corpi - Gay.it 6.5.24
Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
Vivere con Hiv testimonianza Enrico

Vivere con l’Hiv, la testimonianza di Enrico: “Quando l’ho detto al mio compagno questa è stata la sua risposta”

Corpi - Daniele Calzavara 14.3.24
PrEP Universale, l'appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia - PrEP universale – basta barriere - Gay.it

PrEP Universale, l’appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia

News - Redazione 20.6.24
Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO) - Justin Trudeau - Gay.it

Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO)

News - Redazione 6.6.24
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24