Unioni civili, è ufficiale: finamente arrivano i decreti definitivi

Domani in Cdm: regolamentati molti aspetti, tra cui quello del nulla osta all'unione civile per stranieri.

Unioni civili, è ufficiale: finamente arrivano i decreti definitivi - unioni civili decreti - Gay.it
2 min. di lettura

Le unioni civili escono dalla transitorietà dei decreti attuativi provvisori ed entrano a pieno titolo nell’ordinamento italiano.

Domani infatti approderanno sul tavolo del Consiglio dei Ministri i tre decreti legislativi definitivi che regolamenteranno in modo capillare le unioni civili, in vigore dal 5 giugno 2016.

I testi hanno ricevuto i pareri favorevoli delle commissioni di Camera e Senato e ne contengono le osservazioni: im particolare, adeguano le norme di diritto internazionale privato e di diritto penale, oltre che l’ordinamento dello stato civile. Sullo stato civile andrà disciplinato l’ormai famoso gap sulla scelta del cognome: le schede anagrafiche dei gli uniti “devono essere intestate al cognome posseduto prima dell’unione civile“. Se quindi con i decreti provvisori alcune di essere erano state aggiornate erroneamente col cognome del partner, questo va cancellato entro 30 giorni.

Novità anche sullo scioglimento: se la dichiarazione non è congiunta, per renderla effettiva bisogna comunicarla alla parte non presente tramite raccomandata. Anche la rettifica dell’attribuzione del sesso è stata modificata: per evitare per evitare sfasature tra lo scioglimento del matrimonio conseguente alla decisione e l’eventuale richiesta di instaurazione dell’unione civile, la dichiarazione potrà avvenire in udienza nell’ambito dello stesso procedimento.

Sul diritto penale si confermano le posizioni già adottate: “agli effetti della legge penale il termine matrimonio si intende riferito anche alla costituzione di un’unione civile tra persone dello stesso sesso“. Costituisce quindi per i reati circostanza aggravante la qualità di “unito civilmente”, come per i coniugi. Eliminato anche il requisito della “coabitazione”, che avrebbe limitato la causa di non punibilità per reati contro il patrimonio.

Sul diritto internazionale invece, arriva finalmente il chiarimento che tutti aspettavano: in caso di nulla osta all’unione civile negato al cittadino straniero, il documento può essere sostituito da un atto che attesti “la libertà di stato“. I cittadini residenti in stati che non riconoscono le unioni tra persone dello stesso sesso quindi non avranno più problemi e potranno unirsi civilmente col proprio partner italiano.

fonte: Il Sole 24 Ore

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Luigi C 13.1.17 - 11:16

Sottoscritta col mio Partner , cittadino Svizzero , una " civil partnership "ed abitando da vari anni in Confederazione con lui , devo andare al Consolato competente ( di Ginevra ) con il libretto di famiglia rilasciatoci alla sottoscrizione per avere la "reversibilità " a suo favore ? O devo informare l'INPS ? Grazie e buon lavoro.

Trending

Storie queer oltre i nostri confini, Senegal, Marocco e Corea del Sud, ma anche Turchia e Iran - cover 1 - Gay.it

Storie queer oltre i nostri confini, Senegal, Marocco e Corea del Sud, ma anche Turchia e Iran

Culture - Federico Colombo 20.7.24
coppia gay roma eur aggressione via delle tre fontane

Pestaggio coppia gay a Roma: individuati i 4 responsabili, non hanno precedenti – articolo in aggiornamento

News - Redazione 20.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Francesca Pascale e l’addio a Paola Turci: “Un grande dolore, ho deciso io di allontanarmi. Berlusconi incancellabile”

News - Redazione 20.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Gay.it Progress Pride Flag LGBTI

L’unione civile non sarà annullata con la rettifica anagrafica del genere, sentenza della Corte Costituzionale

News - Francesca Di Feo 24.4.24