ANGELI A NEW YORK

di

La prima mostra di Pierre et Gilles negli Stati Uniti: un viaggio in un mondo dove sacro e profano si fondono per dar vita ad apparizioni che rivelano...

643 0

Il New Museum of Contemporary Art di New York ospita la prima mostra di Pierre et Gilles negli Stati Uniti. Nel cuore del celebre quartiere SoHo vengono esposte alcune tra le piú famose opere della coppia di artisti francesi: Saint Sébastien, Le Marin, Le Jeune Pharaon e molti altri.

Pierre (il fotografo) e Gilles (il pittore) iniziano la loro collaborazione artistica nel 1976. Da subito le loro creazioni si distinguono per non rappresentare la “realtà”, ma attraverso un meticoloso processo di composizione del set e di elaborazione delle immagini, la fotografia viene distillata per mostrare i significati dell’anima, esaltando ciò che sembra essenziale e togliendo il superfluo.

Il risultato: un viaggio in un mondo leggero, dove sacro e profano si fondono per dar vita ad apparizioni che rivelano un’innocenza senza fine, un mondo popolato di angeli che amano, desiderano, piangono, volano e sognano.

Durante l’ultimo quarto di secolo questi angeli sono apparsi sulle copertine di album e video musicali, magazine, postcard, libri e pubblicazioni in giro per questo nostro mondo terreno. Avevano i volti di modelli sconosciuti ma indimenticabili e di personaggi famosi al grande pubblico, da Yves Saint-Lauren a Catherine Deneuve a Mick Jaegger a Salvador Dali.

La mostra al New Museum permette di apprezzare gioia e luminosità di questi due artisti che sono riusciti a tenere aperti gli occhi dell’infanzia e a rendere poetici anche gli elementi piú kitsch della cultura popolare.

Una sola piccola critica ai curatori della mostra. Sulle pareti di SoHo abbiamo con dispiacere notato l’assenza di alcuni arcangeli come Jeff Stryker (1991); Petit Jarniner (1993); Le Garçon Attaché (1993); Le Triangle Rose (1993); Glory Hall (1994); Midnight-Cow Boy (1995). Non sappiamo se le vistose esclusioni siano state dettate da ragioni organizzative o da un amichevole pudore di e verso un paese – gli Stati Uniti – ancora per troppi versi legati ad un rigido sentire puritano.

Ma anche se cosí fosse, gli angeli (e gli arcangeli) continuano a volare alti nei cieli turchesi di Pierre et Gilles.

The New Museum of Contemporary Art of New York

fino al 7 gennaio 2001

Info: (212) 219 -1222

www.newmuseum.org

di Gabriele Zamparini

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...