J.K. Rowling attacca la nuova legge scozzese contro l’omobitransfobia: “Arrestatemi”. E il premier inglese è con lei

"La ridefinizione del termine "donna" per includere ogni uomo che si dichiara tale ha già avuto gravi conseguenze per i diritti e la sicurezza delle donne. In Scozia la libertà di parola e di credo finirà se la descrizione accurata del sesso biologico sarà ritenuta criminale".

ascolta:
0:00
-
0:00
tweet transfobico casa editrice libertà di parola rowling
Continuano le posizione transfobiche della Rwoling.
3 min. di lettura

Ieri, 1 aprile, in Scozia è diventata esecutiva l“Hate Crime Act”, legge che va ad estendere il crimine di “incitamento all’odio” fino ad ora legato solo all’etnia anche all’identità di genere, all’orientamento sessuale, alla disabilità, all’età e alla religione. Una sorta di DDL Zan in versione scozzese, in conclusione, che ha scatenato J.K. Rowling, mamma di Harry Potter. Humza Yousaf, primo ministro scozzese, ha difeso la legge dagli attacchi interni ed esterni, rimarcando come si sia resa necessaria a causa della “crescente ondata di odio” nei confronti delle persone LGBTQIA+.

Da ieri in Scozia chiunque potrà essere condannato per aver commesso un reato se avrà diffuso materiale o si comporterà in un modo tale “che una persona ragionevole considererebbe minacciosa o offensiva“, con l’intenzione di fomentare l’odio sulla base delle “caratteristiche” ora protette e sopra menzionate. Incitare all’odio basandosi sull’etnia, sul colore della pelle, sulla nazionalità era già illegale in Gran Bretagna ai sensi del Public Order Act del 1986. Ora tutto questo fa parte anche dell’Hate Crime Act scozzese. Pena massima prevista, 7 anni di carcere.

Via tweet Rowling si è detta pronta alla galera, pur di continuare ad esplicitare transfobia a giorni alterni sui social.

Nell’approvare lo Scottish Hate Crime Act, i legislatori scozzesi sembrano aver attribuito un valore maggiore ai sentimenti degli uomini che mettono in pratica la loro idea di femminilità, per quanto misogina o opportunistica, rispetto ai diritti e alle libertà delle donne e delle ragazze reali“, ha cinguettato la scrittrice, per poi aggiungere.

La nuova legge è ampiamente esposta agli abusi da parte degli attivisti che desiderano mettere a tacere quelli di noi che parlano dei pericoli derivanti dall’eliminazione degli spazi per lo stesso sesso delle donne e delle ragazze, dell’assurdità dei dati sulla criminalità se le aggressioni violente e sessuali commesse da uomini vengono registrate come crimini femminili, la grottesca ingiustizia di consentire agli uomini di competere negli sport femminili, l’ingiustizia del lavoro femminile, gli onori e le opportunità sottratti da uomini trans identificati e la realtà e l’immutabilità del sesso biologico. Da diversi anni ormai le donne scozzesi subiscono pressioni dal governo e dai membri delle forze di polizia affinché neghino l’evidenza dei loro occhi e delle loro orecchie, ripudino i fatti biologici e abbraccino un concetto neo-religioso di genere che è indimostrabile e non verificabile. La ridefinizione del termine “donna” per includere ogni uomo che si dichiara tale ha già avuto gravi conseguenze per i diritti e la sicurezza delle donne e delle ragazze in Scozia, con l’impatto più forte avvertito, come mai, dalle più vulnerabili, comprese le detenute e le donne sopravvissute allo stupro. È impossibile descrivere o affrontare accuratamente la realtà della violenza e della violenza sessuale commesse contro donne e ragazze, o affrontare l’attuale attacco ai diritti delle donne e delle ragazze, a meno che non ci sia consentito chiamare uomo un uomo. In Scozia la libertà di parola e di credo finirà se la descrizione accurata del sesso biologico sarà ritenuta criminale. Al momento sono fuori dal Paese, ma se quello che ho scritto qui si qualifica come un reato secondo i termini della nuova legge, non vedo l’ora di essere arrestata quando tornerò nella culla dell’Illuminismo scozzese. Se sei d’accordo con le opinioni esposte in questo tweet, ti preghiamo di ritwittarlo. #ArrestMe #AprilFools #HateCrimeActScotland”.

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha oggi sostenuto quanto scritto da J.K. Rowling, via Daily Telegraph: “Le persone non dovrebbero essere criminalizzate per aver affermato semplici fatti sulla biologia”, ha precisato il premier, già accusato in più occasioni di transfobia istituzionale. “Crediamo nella libertà di parola in questo Paese e i conservatori la proteggeranno sempre”.

Dall’Italia è arrivato il plauso di Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita e Famiglia, che ha definito “folle” la nuova legge scozzese, perché a suo dire “Rowling potrebbe essere indagata e arrestata dalle autorità per misgendering”, a causa di “una legge sui crimini d’odio e sull’ordine pubblico in cui chiamare qualcuno “lui” anche se è un maschio biologico potrebbe essere un reato penale“.

Penso che ci sia stata molta disinformazione” sulla legge, ha oggi affermato la ministra scozzese Siobhian Brown, ricordando come venne approvata nel 2021 con 82 voti favorevoli, 32 contrari e 4 astenuti dopo un acceso dibattito sui suoi contenuti. Per essere condannati a causa di un crimine d’odio, “devi essere davvero minaccioso e davvero violento, e ci deve essere il ragionevole presupposto da parte degli altri che sia così“, ha rimarcato Brown.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO) - Ricky Martin sale sul palco del Celebration Tour di Madonna - Gay.it

Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO)

Musica - Redazione 9.4.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24

Hai già letto
queste storie?

Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
monza-mozione-famiglie-arcobaleno-pd

Monza, la giunta PD spiega perché ha bocciato la mozione a favore delle famiglie arcobaleno

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Accusato di omotransfobia, Andrea Delmastro Delle Vedove di FDI celebrato nella villa di Luchino Visconti - Andrea Delmastro Delle Vedove - Gay.it

Accusato di omotransfobia, Andrea Delmastro Delle Vedove di FDI celebrato nella villa di Luchino Visconti

News - Redazione 17.10.23
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: "Non siete fin*cchi? W la f*ga" (VIDEO) - Vittorio Sgarbi 2 - Gay.it

Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: “Non siete fin*cchi? W la f*ga” (VIDEO)

News - Redazione 12.4.24
Jill Biden in difesa dei diritti LGBTQIA+. "I repubblicani vogliono che abbiate paura, non glielo permetteremo" (VIDEO) - Jill Biden - Gay.it

Jill Biden in difesa dei diritti LGBTQIA+. “I repubblicani vogliono che abbiate paura, non glielo permetteremo” (VIDEO)

News - Federico Boni 25.3.24