Caso Silvana De Mari: anche il Torino Pride denuncia la dottoressa omofoba

di

Nuova azione legale della comunità LGBT contro il medico.

De Mari
CONDIVIDI
136 Condivisioni Facebook 136 Twitter Google WhatsApp
5619 2

Dopo la denuncia del Mario Mieli di Roma, anche il Coordinamento Torino Pride ha deciso di agire legalmente contro Silvana De Mari. Torino Pride ha infatti dato mandato all’avvocato Nicolò Ferraris di procedere legalmente contro la dottoressa e scrittrice ormai diventata una star dell’omofobia. Alessandro Battaglia, coordinatore di Torino Pride, ha commentato:

“Siamo stanchi di continuare ad essere insultati senza mai poter reagire e per questo, di fronte alla incredibile volgarità e all’odio sprigionato dagli scritti e dalle parole di Silvana De Mari, crediamo sia arrivato il momento di dare mandato al nostro legale di procedere contro la stessa in tutte le sedi opportune. Abbiamo dimostrato nel corso di questi anni di essere persone serie, la nostra dignità non è infangabile e il nostro instancabile lavoro per una società dove i pregiudizi, il razzismo e l’odio non abbiano spazio ci impone di agire con forza e senza tentennamenti. Le parole hanno sempre un peso ed è nostro dovere difendere tutti e tutte coloro che, in qualche modo, soffrono per la propria condizione e certamente non possono essere aiutate da una società e da soggetti che rivendicano il diritto all’odio.”

Nei suoi confronti l’Ordine dei Medici ha già aperto un fascicolo che potrebbe portarla alla radiazione: “Quello dei gay è oggi il vero pensiero unico, contro il quale voglio sentirmi libera di esprimermi“, spiega De Mari su Facebook.

 

Leggi   Bologna, aggressione omofoba ai danni di uno studente inglese
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...