Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves

di

Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"

Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 1 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 2 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 3 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 4 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 5 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 6 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 7 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 8 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 9 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 10 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 11 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 12 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet GlovesFoto 13 - Non fateli arrabbiare perché sanno picchiare forte. A New York la prima classe "all-gay"
Sono pugili e sono tutti gay: vi presentiamo i Velvet Gloves
9308 0

“Velvet Gloves” significa letteralmente “guanti di velluto” ma, al di là del nome, sono dei veri duri.
Stiamo parlando di un gruppo di addestramento per pugili con sede a New York City riservata ad atleti omosessuali: uno schiaffo a tutti gli stereotipi che disegnano le persone gay come deboli o “mezzi uomini”.

“Ho sempre desiderato fare qualcosa con e per il mio gruppo di amici al di fuori della tipica scena gay – spiega Vance Garrett, uno dei fondatori dei Velvet Gloves – Tutti noi siamo stati alle feste e nei locali, e questo è bello, ma penso che tutti noi abbiamo desiderato altre cose divertenti – ma che non ci lascessero la sbornia – e che si adattino ai nostri stili di vita attuali”.
Garrett ama questo sport ma è altrettanto consapevole dell’ambiente machista che lo circonda. È proprio per questo che ha dato vita ad uno spazio riservato alle persone omosessuali che apprezzano come lui il pugilato: “Volevo un club su misura per loro, per il loro divertimento: ragazzi che vogliono il miglior allenamento possibile nel miglior ambiente possibile”.

Leggi   Università licenzia professoressa per un post a sostegno delle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...