Lady Gaga: “Farò tutto il possibile per proteggere la comunità LGBT da Donald Trump”

di

"Non possiamo fare progressi politici senza fare progressi sociali".

CONDIVIDI
103 Condivisioni Facebook 103 Twitter Google WhatsApp
3237 4

Lady Gaga torna a parlare della comunità LGBT americana.

La popstar ha tenuto a Londra un concerto esclusivo al Westfield shopping mall, al quale solo alcuni fortunati fan hanno potuto partecipare: la location era sconosciuta ed è stata resa nota solo poche ore prima dello spettacolo.

Poco prima del concerto Lady Gaga ha rilasciato un’intervista alla BBC, nella quale per la prima volta ha parlato dei rischi che la comunità LGBT corre con l’elezione di Donald Trump. “Quello che secondo me è davvero importante è che la comunità LGBT in America sappia che io, come tutte le altre personalità che amano la comunità LGBT, farò tutto ciò che posso per proteggere il progresso sociale che abbiamo fatto negli ultimi 8 anni. La verità è che il progresso politico non può avvenire se non c’è progresso sociale. Dobbiamo rimanere in un clima di gioia e dobbiamo unirci durante questi tempi duri, stare più in armonia possibile e avere un approccio intelligente alla cosa“.

Ho fatto tanto nella mia carriera ma sono sicura che molte persone dicano: ‘Lady Gaga non è un modello. Hai visto quella performance? Hai visto quell’altra performance?’. Sono più grande ora e sono consapevole del peso che la mia voce ha nel mondo: per questo attraverso la mia musica e le mie performance voglio parlare da sorella, da amica, da umano che ti ama davvero“. Lady Gaga si riferisce al suo impegno umanitario portato avanti negli anni: le campagne per l’abolizione del DADT, la legge che impediva il coming out ai militari americani, le creazione della Born This Way Foundation, che aiuta migliaia di adolescenti LGBT senzatetto e le numerosi partecipazioni ai Pride.

 

Leggi   Tunisia, si avvicina l'abrogazione della legge che punisce l'omosessualità?
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...