Claudio Sona: “Ha vinto il mio amore per Mario!”

di

Sul trono voleva solo rappresentare la sua persona: a poche settimane dalla scelta, Claudio Sona si confessa in esclusiva.

claudio sona
138113 1

Claudio Sona parla e parla molto più di quanto non abbia mai fatto a Uomini e Donne.

Il suo trono rientra tra i più seguiti in assoluto della fortunata trasmissione di Maria de Filippi eppure, nonostante il successo di questo ultimo periodo, Claudio resta il ragazzo della porta accanto di sempre. Dal trono, come oramai tutti sanno, è uscito vincente assieme a Mario Serpa dal quale, il giovane imprenditore, non si è ancora mai separato. Ma come staranno vivendo questo momento lontano dai riflettori? E, soprattutto, come avrà reagito Claudio al continuo chiacchiericcio che gira insistentemente attorno alla sua storia? In un’intervista esclusiva il bel tronista si racconta come non ha davvero fatto mai, mettendo solo un paletto: nessuna domanda sullo stilista!

Claudio Sona: il primo tronista gay..

È da molto tempo che sono consapevole della mia sessualità e non ho mai avuto problemi ad accettarmi o a essere accettato dalle persone a cui voglio bene. Tutto ciò, assieme all’incoraggiamento dei miei amici, mi ha aiutato a superare le iniziali perplessità dovute soprattutto al mio carattere e alla naturale paura di presentarsi davanti alle telecamere. Forse il mio messaggio di normalità ha un po’ rotto gli schemi di certi pregiudizi.

Qualcuno ha manifestato il suo disappunto per non essersi sentito rappresentato da te. Tu hai mai pensato di rappresentare una categoria partecipando al programma di Maria? 

La mia partecipazione è nata per gioco. Non avrei mai pensato di essere scelto. Ho cercato di essere me stesso senza identificarmi in particolari categorie sociali o culturali. Ci sono realtà editoriali, come la vostra, che hanno tutte le carte in regola per affrontare tematiche LGBT, senza il mio aiuto. Il mio approccio può far piacere ad alcuni e scontentare altri: anche questa, infondo, è normalità, non trovi?

Photo Credits Mirta Lispi per Photomovie

La scelta è caduta su Mario Serpa. Cos’è che ti ha conquistato del giovane pr? 

Ci sono cose che riguardano i sentimenti che non hanno nulla di razionale. Mi è difficile indicare i motivi della scelta, perché non c’è stata alcuna logica. Ci riuscirebbe forse uno scrittore o un poeta, ma io non appartengo certo a queste due categorie. Mario ha aspetti caratteriali completamente diversi dai miei, che mi hanno attratto e spiazzato sin da subito.

Tipo?

Un esempio? Quando ci svegliamo al mattino io di solito canto, mentre lui rimane taciturno per almeno un’ora. Io scherzo e gioco con questi suoi aspetti e penso che se Mario fosse uguale a me sarebbe un bel problema, se non altro per i miei vicini di casa (ride, ndr).

Non ti pesa il fatto che la sua vita ruoti attorno al mondo della notte?

Ognuno di noi ha avuto la sua storia e le sue esperienze di vita. Quando si parla di mondo della notte sembra sempre che ci sia qualcosa di innominabile e forse anche questo è pregiudizio. 

La vostra prima serata da fidanzati come è andata?

Dopo la tensione della puntata non c’erano molte energie da sfruttare. Devo dire che si riesce a stare molto bene insieme, specialmente senza le telecamere. È stata la prima vera novità interessante.

La tua famiglia ha già conosciuto Mario, vero?

Si, certo. I miei non hanno mai avuto problemi con la mia omosessualità e con loro ho sempre condiviso le mie amicizie. Mario, se vogliamo, non è stata una novità; hanno avuto modo di conoscerlo guardando, da casa, le puntate di Uomini e Donne, motivo per cui gli argomenti di conversazione non sono certo mancati.

Leggi   Per Stefano Gabbana la molestia sessuale "non è violenza"

Per ora tu a Verona e Mario a Roma. Come vi state organizzando?

La lontananza non è un problema e credo non lo sarà mai. Siamo quasi sempre insieme e devo dire che le nostre giornate sono davvero piene. Non c’è mai tempo per la noia, anzi..

Hai provato anche una certa attrazione per Francesco (LEGGI L’INTERVISTA A FRANCESCO >), eppure è molto diverso da Mario…

Francesco è una persona molto interessante, perché introversa nel modo giusto. Mi è sembrato di cogliere dalle parole di Zecchini, la voglia di emergere dalle sue paure e dalle sue insicurezze, forse dovute anche da qualche pregiudizio e questo, ai miei occhi, è parso come un aspetto positivo. Spesso si viene attratti dalle persone che non si riesce a comprendere appieno. Naturalmente, riferisco una semplice sensazione che non so se sia giusta o meno. Quello di cui sono certo, è che Francesco è davvero una bella persona. 

Si sa: la gente non sempre è buona. Hai ricevuto tanti apprezzamenti, ma anche diverse contestazioni. Ti è mai capitato, nel corso della trasmissione, di aver ricevuto offese in giro per l’Italia? 

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...