Bagnasco attacca le unioni civili

"Le differenze col matrimonio sono solo artifici giuridici, in attesa del colpo finale, l’utero in affitto": così parla Bagnasco

Bagnasco attacca le unioni civili - cardinal bagnasco - Gay.it
2 min. di lettura

Per la prima volta dopo l’approvazione delle unioni civili il cardinale Bagnasco, da sempre strenuo oppositore dei diritti LGBTI e portavoce di un ideale cattolico discriminatorio e poco inclusivo (qui tutte le notizie passate a riguardo), si è espresso sul provvedimento: “Non si comprende come così vasta enfasi ed energia sia stata profusa per cause che rispondono non tanto a esigenze – già peraltro previste dall’ordinamento giuridico – ma a schemi ideologici. La recente approvazione della legge sulle unioni civili sancisce di fatto una equiparazione al matrimonio e alla famiglia, anche se si afferma che sono cose diverse: in realtà, le differenze sono solo dei piccoli espedienti nominalisti, o degli artifici giuridici facilmente aggirabili, in attesa del colpo finale – così già si dice pubblicamente – compresa anche la pratica dell’utero in affitto, che sfrutta il corpo femminile profittando di condizioni di povertà”: in questi termini si è espresso al secondo giorno dell’assemblea generale della Cei, guarda caso proprio nella Giornata Internazionale contro l’Omofobia.

“La gente vuole vedere il Parlamento impegnato senza distrazioni di energie e tempo su povertà, denatalità, gioco d’azzardo: questi sono i veri problemi del Paese, cioè del popolo”. Probabilmente anche il popolo cristiano vorrebbe vedere la Chiesa non invischiata in questioni di politica laica.

Queste affermazioni non trovano d’accordo il presidente del Pd Matteo Orfini: “Non che dovere della politica sia polemizzare con Bagnasco. Abbiamo fatto una scelta coraggiosa che viene dopo un dibattito estenuante. Non credo che questo sia in contraddizione con l’esigenza di fare politiche per le famiglie“. Anche il presidente dei senatori Pd Luigi Zanda è su questa linea: “L’utero in affitto è vietato dalla legge italiana e resterà vietato. Non c’e’ alcuna possibilità che il divieto cambi. L’istituto delle unioni civili è molto diverso dal matrimonio. Non c’è alcuna equiparazione. I vescovi hanno il diritto e certamente il dovere di esprimere la propria opinione che io ascolto sempre con molta attenzione. Ma il Parlamento deve legiferare sulla base di una visione laica della vita e della società“. Ovviamente diversa la posizione di Giorgia Meloni, candidato sindaco di Roma per Fratelli d’Italia, che dà ragione al cardinale: “Il presidente della Cei ha ragione: questa legge sulle unioni civili è il cavallo di Troia per introdurre in Italia la pratica dell’utero in affitto, una mostruosità che umilia e sfrutta il corpo delle donne”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Pallino Pinco 22.5.16 - 10:23

Il Cardinal Bagnasco fa il suo " mestiere", ma la faccenda riguarda lo Stato laico! Il cattolico cristiano continuera' a seguire le indicazioni della Chiesa, non e' obbligato a condividere cio' che ora e' permesso a un nutrito gruppo di cittadini italiani laici.

Trending

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

eredita berlusconi marta fascina unioni civili

Eredità Berlusconi, con l’unione civile Marta Fascina può restare ad Arcore ma Silvio voleva cancellare la legge Cirinnà

News - Redazione Milano 20.11.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23