Piero Chiambretti e il suo rapporto con la Comunità queer

Da 40 anni il conduttore dà spazio e voce a personaggi LGBTQIA+ all'interno dei propri programmi. E ora torna in Rai, in un servizio pubblico a trazione meloniana che sempre più spegne microfoni indigesti.

ascolta:
0:00
-
0:00
Piero Chiambretti e il suo rapporto con la Comunità queer - Piero Chiambretti - Gay.it
3 min. di lettura

68enne di Aosta, Piero Chiambretti prepara il ritorno in Rai con Donne sull’orlo di una crisi di nervi, da maggio sulla terza rete. Una carriera, quella del comico, autore televisivo e conduttore, da sempre legata alla comunità queer. Perché Chiambretti, fuoriclasse assoluto del piccolo schermo, di profonda intelligenza e con un’ironia affilata come una lama, ha sempre raccontato, ospitato, rappresentato e reso visibile le persone LGBTQIA+, fin dal suo primissimo programma radio, nel 1982, dal titolo Omosessuali si nasce, in onda su Radio Studio Aperto.

Indimenticato diavolaccio al Festival di Sanremo del 1997, al fianco di Mike Bongiorno e Valeria Marini, per poi tornare all’Ariston nel 2001 come quota comica e nel 2008 come co-conduttore insieme a Pippo Baudo, Chiambretti ha lanciato nel corso degli ultimi decenni non pochi personaggi dichiaratamente LGBTQIA+.

22 anni fa, era il 2002, fu proprio lui ad ‘inventare’ Alfonso Signorini, ospite fisso in 2a serata di Chiambretti c’è, su Rai2, programma ideato insieme a quel genio di Gianni Boncompagni. All’epoca Signorini, oggi reuccio del Grande Fratello, era condirettore di Chi, poi da lui diretto per 15 anni, e ai più sconosciuto.

Altra invenzione di Chiambretti fu Costantino Della Gherardesca, che inizia a lavorare in tv nel 2001, sempre con Chiambretti c’è, su Rai 2. Il rapporto tra Costantino e Piero va avanti negli anni, perché i due continuano a lavorare insieme anche quando il conduttore passa a La7, con ProntoChiambretti e il celebre Markette – Tutto fa brodo in TV, che vede Della Gherardesca trasformarsi nell’indimenticata Maga Maghella. Le collaborazioni tra Piero e Costantino, nel corso del tempo, non hanno mai smesso di esistere. Sempre a Marchette si sono viste anche la drag queen Ape Regina, Vladimir Luxuria e Gennaro Cosmo Parlato, il cui ultimo album risale al 2011.

Lanciata in tv da Serena Dandini in The Show Must Go Off, Drusilla Foer diventa opinionista di Piero Chiambretti nel 2018 con Matrix Chiambretti, mentre in Grand Hotel Chiambretti Immanuel Casto sbarca su Italia1, sfondando il muro che si credeva insuperabile della tv generalista.

Con Matrix Chiambretti il conduttore vuole con sè sia Eva Robin’s che Vittoria Schisano, mentre un anno prima del boom del Grande Fratello Vip Cristiano Malgioglio viene ‘rilanciato’ da Piero con Chiambretti Supermarket e a seguire con Grand Hotel Chiambretti e CR4 – La Repubblica delle Donne, dove Drusilla Foer ricopre il ruolo di Ministra della Repubblica delle Donne insieme ad Iva Zanicchi. Anche Platinette, creatura di Maurizio Costanzo, è spesso ospite dei programmi del conduttore piemontese, così come LaLa McCallan, diva en travesti  che omaggiò Maria Callas nel corso di  Grand Hotel Chiambretti.

Irriverente, controcorrente, in grado di oscillare continuamente tra alto e basso come pochi altri conduttori, Chiambretti, padre di Margherita, figlia avuta con l’ex compagna Federica Laviosa, è sempre stato il cantore degli emarginati, colui che dava spazio catodico a chi quei pochi minuti di visibilità non li aveva mai avuti. Laddove gli altri fuggivano, spaventati da eventuali ripercussioni e/o polemiche, Chiambretti ci si tuffava a mani aperte, sguazzando in mondi colorarati raramente mostrati, raccontati. La ‘queerness’, intesa anche come “stranezza”, l’ha sempre ammaliato, incuriosito, dando presto forma ad un tipo di televisione che non si era praticamente mai vista, se non ai tempi di Renzo Arbore e Nino Frassica.

Il suo ritorno in Rai, in un momento storico in cui il servizio pubblico censura scrittori, caccia conduttori e/o giornalisti e si fa megafono di governo, potrebbe trasformarsi in inattesa ma necessaria oasi di rappresentanza, visibilità e resistenza, spazio di cultura e sfrontatezza, ipotetico trampolino di lancio per nuovi personaggi, a cui dare fiducia e soprattutto voce in un Rai a trazione meloniana che sempre più spegne microfoni indigesti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24

Continua a leggere

Filippo Bisciglia oggetto di commenti omofobici dopo aver indossato un rossetto

Filippo Bisciglia oggetto di commenti omofobici per il suo rossetto

Culture - Redazione Milano 11.12.23
Vista da Sanremo questa Italia fa paura - Sessp 34 - Gay.it

Vista da Sanremo questa Italia fa paura

Culture - Federico Colombo 11.2.24
Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: "Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro" - baby reindeer cardi b - Gay.it

Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: “Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro”

News - Redazione 30.4.24
Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana - Baby Reindeer - Gay.it

Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana

News - Redazione 2.5.24
"Noi e ...", questa sera Mara Venier e Loretta Goggi per la prima volta insieme a sostegno dell'Unicef - Mara Venier e Loretta Goggi 2 - Gay.it

“Noi e …”, questa sera Mara Venier e Loretta Goggi per la prima volta insieme a sostegno dell’Unicef

Culture - Redazione 22.11.23
damiano-gavino-un-professore-ispirazione

Un Professore 2, Damiano Gavino svela: “I miei personaggi sono ispirati a persone che conosco”

Serie Tv - Redazione 12.12.23
I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 aprile tra tv generalista e streaming - film queer 1 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 aprile tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 22.4.24
Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy - Gloria bacio gay censurato - Gay.it

Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy

Serie Tv - Federico Boni 14.2.24