Foto

Brother from Madchester: genesi di una trasformazione

A Manchester un'agenzia radicale nei casting e nell'idea di 'modello'. Specchio della fashion revolution in corso.

Brother Model - gay.it
Brother Model - gay.it
2 min. di lettura

Non è un caso che l’agenzia si trovi a Manchester, città che da decenni incarna al meglio il northern-soul britannico. Un’attitudine fatta di understament e scazzo, introspezione e cinismo, classe operaia che preferisce i rave al paradiso e coolness inconsapevole ma, forse per questo, imperitura.

Il corpo adolescente e magrissimo di Morrissey, i gladioli, il bob arruffato e i parka di Ian Brown degli Stone Roses. Per non parlare di tutto l’immaginario acid-house e poi rave che nell’Haçienda trovò il proprio tempio e il proprio eden: tutto successo a Manchester.
Sempre un passo indietro, o forse di lato, rispetto all’establishment londinese eppure anni luce nel futuro, nella storia minima della (sotto?)cultura.

Il posto giusto, quindi, in cui fondare un’agenzia che incarna il nuovo corso che la moda sta abbracciando, rincorrendo e idolatrando. Se fu Hedi Slimane il pioniere, che da Dior Homme stravolse l’idea di uomo, di sexy e di lusso, mettendo in crisi archetipi fino ad allora intoccabili, è recentissima l’esplosione del nuovo un-cool come protesta politica radicale nei confronti di un fashion-system ormai stantìo.

Una foto pubblicata da BROTHER MODELS (@brothermodels) in data:

Non più edulcorare lo street style fino a renderlo digeribile alle fashion victim ma inserirlo così com’è nel circuito a prezzi altissimi. Un virus autoimmune esteticamente ed economicamente.
Da qui, la necessità di un’agenzia come Brother sembra quindi semplicemente logica. Portare il reale sui catwalk, senza addolcirlo con stratagemmi che ormai avrebbero il sapore di un manierismo da telenovela. Non modelli che sembrano skater, ma semplicemente skater. Non visi spigolosi che ricordano un pugile, ma ragazzi che si prendono a pugni in palestra ogni martedì, giovedì e venerdì pomeriggio.

Una foto pubblicata da BROTHER MODELS (@brothermodels) in data:


L’eliminazione dell’intermediario è avvenuta nella stagionalità e nel rapporto produzione-buying raggiungendo ora il sistema del modeling.
Un passaggio anche semantico che trasforma i ragazzi in passerella da mannequin a model.
Da indossatore a Modello. Archetipo. Rappresentate totale di uno stile di vita reale. Non è un caso che mai come oggi questi teenager assurgano al ruolo di personalità passe-partout da ammirare e imitare. Dal realistico al vero.

Identità multi-tutto. Mix&Match di razze e background, di fisicità e di espressione del maschile, che nel nuovo ed eccitante corso delle cose non ha più, finalmente, niente a che fare col virile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Luigi C 8.6.16 - 6:41

L'autore IMHO , mi pare leggermente autoreferenziale .

Trending

Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24

Leggere fa bene

Becoming Karl Lagerfeld, il full trailer italiano racconta anche la storia d'amore con Jacques de Bascher - Disney Becoming Karl Lagerfeld Daniel Bruhl Theodore Pellerin - Gay.it

Becoming Karl Lagerfeld, il full trailer italiano racconta anche la storia d’amore con Jacques de Bascher

Serie Tv - Redazione 26.4.24
Sabato De Sarno direttore creativo Gucci - foto @tyrellhampton + @federicociamei

Sabato De Sarno non vuole controllare le emozioni

Culture - Riccardo Conte 26.3.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer - Sessp 29 - Gay.it

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer

News - Federico Colombo 8.2.24
The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie - The New Look - Gay.it

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie

Serie Tv - Redazione 18.1.24
Mahmood inSAFE FROM HARM A FILM BY WILLY CHAVARRIA

Mahmood, il video integrale di Willy Chavarria designer di collezioni non binarie

Lifestyle - Mandalina Di Biase 13.2.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24