La coppia gay Pallotta-Ridolfi cacciata da appartamento Airbnb: “E’ un attacco omofobo”

Denuncia di omofobia da parte degli influencer Daniele Pallotta e Francesco Ridolfi. Ecco la loro incredibile storia.

La coppia gay Pallotta-Ridolfi cacciata da appartamento Airbnb: "E' un attacco omofobo" - Daniele Pallotta e Francesco Ridolfi - Gay.it
4 min. di lettura

Daniele Pallotta e Francesco Ridolfi sono due influencer da centinaia di migliaia di follower sui social (sfondano il milione totale in coppia). Uniti civilmente, Daniele e Francesco girano il mondo, con il Brasile tappa abbracciata la scorsa settimana. Peccato che qualcosa sia andato storto, a causa dell’omofobia di un proprietario di casa e del discutibile comportamento di Airbnb.

A raccontarci quanto accaduto Daniele, che parla di puro ‘attacco omofobo’ ai loro danni.

Abbiamo prenotato un appartamento su Airbnb dal 19 al 25 di ottobre specificando che abbiamo degli account instagram importanti, con più di 450mila followers ciascuno, e che avremmo avuto il piacere di soggiornare in quell’appartamento per poter anche fare delle foto. Il proprietario ha accettato la prenotazione ed abbiamo organizzato il nostro arrivo. Per problemi di voli siamo arrivati il 27 alle 5 di mattina e il proprietario ha lasciato le chiavi al custode per permetterci di entrare. Verso le 11.30 di mattina l’host è venuto a salutarci e a presentarsi, ribadendo il concetto che eravamo influencer e che la cosa fosse interessante.

La coppia gay Pallotta-Ridolfi cacciata da appartamento Airbnb: "E' un attacco omofobo" - 1 2 - Gay.it

Fin qui, nulla di strano, se non fosse che la situazione precipiti improvvisamente.

Verso le 19 squilla il telefono ed è l’host che ci avvisa di aver ricevuto una chiamata dal proprietario dell’appartamento, residente in italia e italiano, che era stato avvisato da alcuni amici, nostri follower, che aveva riconosciuto il suo appartamento nelle foto e che avremmo dovuto rimuoverle immediatamente e che avremmo dovuto anche lasciare casa. Alle nostre perplessità non è stata data alcuna risposta se non quella della minaccia di essere cacciati di casa “a calci nel culo” perché “gay” e che il proprietario non voleva che la casa fosse affittata a gruppi di uomini, come anche specificato nel suo annuncio. A queste affermazioni abbiamo risposto semplicemente di farci un rimborso completo e che avremmo lasciato la casa. Abbiamo chiamato Airbnb immediatamente per assicurarci che il rimborso venisse erogato e la manager che ha gestito la nostra situazione è stata anche molto carina, sopportandoci e chiedendoci di mandare anche foto come prove ecc. Poco dopo, senza preavviso, si presenta l’host con un energumeno per intimidirci dicendoci di andare via subito. Questi tizi non volevano andarsene fino a quando non avessimo fatto i bagagli e lasciato la casa. Dopo circa mezz’ora che ci osservavano gli ho chiesto di andare via perché dovevamo organizzarci e che in un paio d’ore saremmo andati via. Ci hanno aspettato sotto il palazzo tutti e due, minacciosi, messaggiando chiedendo di fargli sapere quando avevamo finito. Una volta prenotato hotel (si erano fatte le 21) e preparati i bagagli, scendiamo e li troviamo li ad aspettare. L’host ci lascia con il tipo minaccioso, dicendogli cose in portoghese, e ci comunica che sarebbe salito a controllare casa (della quale avevamo fatto un video per non vederci poi accollati danni inesistenti). Dopo circa 10 minuti scende dicendo che era tutto ok e che potevamo andare. Arrivati in hotel riceviamo l’assistenza della manager di Airbnb che ci rimborsa anche una parte della spesa affrontata per la prenotazione della camera per quella notte e riceviamo il rimborso dell’appartamento.

La coppia gay Pallotta-Ridolfi cacciata da appartamento Airbnb: "E' un attacco omofobo" - 1 1 - Gay.it

Ma l’odissea inattesa di Daniele e Francesco prosegue. I due salutano Rio e partono per Los Angeles, recensendo su Airbnb quanto capitatogli, raccontando quel che è successo e invitando gli utenti a non prenotare quell’appartamento, perché oltre che omofobi i proprietari sono anche minacciosi.

La recensione rilasciata, invece, dall’host diceva che noi avevamo fatto foto pornografiche nell’appartamento e che quindi era stato costretto a mandarci via. Questa recensione diffamatoria ci ha colpito ed irritato in un modo inspiegabile. Abbiamo immediatamente contattato airbnb chiedendo di togliere quella recensione, lesiva della dignità delle persone in questione, diffamatoria e non veritiera.

Ed è qui che tale Bianca, dipendente Airbnb, risponde loro con una prima risposta decisamente discutibile, perché“anche se consapevoli che vorrebbe rimuovessimo la recensione lasciata dopo la sua prenotazione con Rio Luxury Boutique, le nostre politiche vanno tuttavia contro la rimozione delle recensioni. Dopo aver esaminato la recensione”, ha concluso Bianca, “abbiamo stabilito che i relativi contenuti non violano le linee guida”.

Immediata e durissima la replica di Daniele e Francesco, che sottolineano  come “purtroppo le discriminazioni assumono diverse forme, qualche volta sono dirette ed evidenti altre volte, come in questo caso, dovendo conciliare la presenza sulla vostra piattaforma, assumono carattere diffamatorio. Lui, come vostro host, non avrebbe mai potuto affermare di averci cacciato di casa in quanto gay, come invece ha fatto sfacciatamente e verbalmente con noi, ma ha addotto la scusa della pornografia per una foto pubblicata su Instagram che è notoriamente una piattaforma che vieta ogni forma di pornografia.  Vorrei ricordare, inoltre, che l’accusa di essere un porno attore è altamente diffamatoria e crea danni di immagine che la legge riconosce, oltretutto non essendo assolutamente vero.”

https://www.instagram.com/p/B32QK3ZIqM_/

Successivamente a questo scambio di email, la recensione diffamatoria è stata cancellata, ma non solo quella. Nella giornata di ieri, infatti, Airbnb ha chiuso il profilo di Francesco e Daniele, senza possibilità di discussione e senza la possibilità di aprirne un altro. L’host omofobo che non accetta gruppi di uomini in casa, invece, è ancora attivo, può tranquillamente affittare e ha risposto alla recensione di Daniele dandogli ancora una volta del pornoattore, affermando che i due hanno scattato foto pornografiche in casa sua. “L’unica foto presa in quell’appartamento, precisa Pallotta, è una foto dove si vede il mio sedere col mio corpo sdraiato su una chaise longue. Foto postata su instagram conosciuta come piattaforma contraria ad ogni forma di pornografia e che ritiene le foto delle natiche, foto artistiche, peraltro molto amate dai miei followers“.

Ritengo che questa storia sia giusto raccontarla, conclude Daniele, “affinché tutta la comunità LGBTQ sia a conoscenza del fatto che airbnb non è una piattaforma che combatte le discriminazioni e che, soprattutto in certi Paesi, è meglio utilizzare altre forme di prenotazione perché con airbnb non si è tutelati, rispettati e nemmeno protetti“.

A questo punto, è impossibile non domandarsi se sia legittimo buttare fuori di casa delle persone inizialmente accolte causa foto scattate all’interno dell’abitazione che non piacciono al proprietario. Proprietario, tra le altre cose, che conosceva lo status di ‘influencer’ dei due, con annessi scatti senza veli all’interno dei rispettivi profili social. Ad Airbnb, a cui diamo il beneficio del dubbio, chiediamo invece come sia possibile mantenere attivi profili che negano affitti di case a ‘gruppi di soli uomini’. Se non è discriminazione questa.

https://www.instagram.com/p/B4NlSL7oJr6/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maschioroma 8.9.20 - 9:49

L'omofobia esiste e va combattuta ma dipingere sempre l'omofobo di turno come il cattivo e arrogante mentre il gay è sempre corretto ed educato non convince. Il mio compagno ed io viaggiamo spesso utilizzando appartamenti di Airbnb e ci siamo sempre trovati benissimo. Una volta a Parigi avevamo come vicini una coppa gay di spagnoli piuttosto "esuberante" per usare un eufemismo, la ragazza dell'Airbnb è venuta due volte ad invitarli a una maggiore correttezza perchè gli inquilini del palazzo di erano lamentati.

Trending

10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Stefano De Martino

Stefano De Martino, da ballerino di Amici a volto di punta della nuova Rai

Culture - Luca Diana 27.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24

Continua a leggere

Shane Dawson, il celebre youtuber e l'amato Ryland sono diventati genitori - Shane Dawson - Gay.it

Shane Dawson, il celebre youtuber e l’amato Ryland sono diventati genitori

Culture - Redazione 12.12.23
Remo "Rey" Sciutto, il divulgatore storico e attivista LGBTQIA+ ha vinto la prima edizione di The Floor - VIDEO - Remo 22Roy22 Sciutto il divulgatore storico e artistico ha vinto la prima edizione di The Floor 2 - Gay.it

Remo “Rey” Sciutto, il divulgatore storico e attivista LGBTQIA+ ha vinto la prima edizione di The Floor – VIDEO

Culture - Redazione 31.1.24
"Specchio specchio delle mie brame…”, la 6° sexy gallery social di selfie vip - Specchio 5 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame…”, la 6° sexy gallery social di selfie vip

Corpi - Redazione 2.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: "Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi". L'intervista - Rey Sciutto cover - Gay.it

Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: “Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi”. L’intervista

Culture - Federico Boni 5.2.24