È lesbica e il giudice le toglie il figlio

Il marito si separa per “lesbismo” della moglie e il giudice le toglie il figlio di un anno e mezzo. È successo a Palermo due anni fa. Oggi la donna ha vinto la causa e ha riabbracciato il figlio.

È stata allontanata dal figlio dopo la causa del suo divorzio. Il marito, infatti, aveva avviato l’istanza di separazione per colpa, cioè per "lesbismo" della moglie. I genitori di lei, una ragazza di Palermo di 29 anni, avevano addirittura confermato l’omosessualità della figlia. Al giudice era sembrato un buon motivo per separarla dalla prole.

I fatti risalgono a due anni fa e solo oggi la donna, che ha sempre negato di avere una relazione con l’amica, ha avuto giustizia.

LEGGI ANCHE

Donne

Gay che odiano le donne: quanto è diffusa la misoginia...

La comunità gay mette in discussione molti luoghi comuni, è bene che non continui a rinforzare quelli che ancora affliggono...

di Redazione | 15 Agosto 2018

Storie

ll senatore leghista Pillon: “Vieteremo l’aborto, come in Argentina”

E sulle coppie arcobaleno ha detto: "Un ragazzo ha il diritto di avere una madre e un padre. Non farei prove...

di Redazione | 14 Agosto 2018

Storie

8 marzo, le ragioni dello sciopero delle donne sono (anche)...

La giornata di agitazione internazionale tocca anche l'Italia: la comunità LGBT non può chiamarsi fuori.

di Gianluca Pellizzoni | 8 Marzo 2018