Padova, colpo di scena dalla Procura: si può tornare alla Corte costituzionale per difendere l’uguaglianza di tutte le famiglie

La palla passa ora al tribunale di Padova.

ascolta:
0:00
-
0:00
famiglie-arcobaleno
famiglie-arcobaleno
2 min. di lettura

Un fulmine a ciel sereno. La Procura di Padova, che aveva chiesto la cancellazione di una delle due mamme dagli atti di nascita di tante bambine e di tanti bambini della città, ha oggi chiesto di mandare gli atti alla Corte costituzionale, allineandosi, inaspettatamente, alla posizione da sempre sostenuta da Rete Lenford indicata nel manifesto ‘Affermazione costituzionale’ pubblicato il 23 giugno scorso.

“Bene così!”, hanno festeggiato sui social da Rete Lenford, precisando che “se il tribunale di Padova accoglierà la richiesta, torneremo davanti alla Corte costituzionale per difendere l’uguaglianza di tutte le famiglie!”.

Proprio questa mattina, come riportato poche ore fa, erano iniziati i sit-in davanti al Tribunale di Padova, dove la Procura aveva impugnato gli atti di nascita di 37 bambini, negando loro il riconoscimento legale del genitore non partoriente. Proprio oggi iniziavano ufficilamente le cause contro le prime famiglie arcobaleno di Padova con due mamme e figli. Ogni martedì mattina, fino a fine dicembre, erano e sono previsti sit-in dinanzi al tribunale, con le Famiglie Arcobaleno in prima linea contro una vera e propria violenza di Stato, che nega ai bambini i diritti di base che dovrebbero essere garantiti a ogni essere umano. La mossa della Procura di Padova, lo ricordiamo, era la diretta conseguenza della circolare Piantedosi con la quale il Governo Meloni aveva suggerito di accedere alla stepchild adoption per essere genitori, appellandosi ad una sentenza di fine 2022.

Ora, come detto, il colpo di scena annunciato da Rete Lenford, che a fine giugno aveva sollecitato ogni Autorità a investire nuovamente la Corte costituzionale della tutela delle famiglie omogenitoriali.

“È davvero intollerabile continuare a privare della propria identità personale e familiare i bambini e le bambine, in ragione di postulati ideologici e in spregio alle norme costituzionali“, scrissero. “Rete Lenford sosterrà, perciò, tutte le spese, sia spese vive sia compensi legali, relative alla difesa in giudizio – in ogni fase, in ogni grado e dinanzi a qualsiasi Autorità italiana o sovranazionale – di tutte le coppie destinatarie di impugnazione da parte della Procura del riconoscimento di figli* da parte della mamma intenzionale. In qualsiasi città ciò avvenga: dunque, non solo a Padova, oggi al centro dell’attenzione mediatica, ma ovunque. Non lasceremo sola nessuna famiglia. Ancora una volta, resisteremo insieme, in una battaglia di civiltà“.

La palla passa ora al tribunale di Padova.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood per Paper Magazine

Mahmood apre il dibattito: “Sputo o lubrificante?”, e i fan si scatenano. I commenti più divertenti

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
11 sportivi lgbt

Sport e comunità LGBTIQ+: 14 storie che devi conoscere

News - Gio Arcuri 18.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24

Continua a leggere

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
G7 ospitato dall'Italia a Fasano, la presidente del consiglio Giorgia Meloni scatta un selfie - credit photo: LaPresse

G7, nel testo rispuntano i diritti LGBTIAQ+, censurati “orientamento sessuale, “identità di genere” e “aborto”

News - Redazione Milano 14.6.24
decreto genitori

Corte d’Appello smentisce il decreto Salvini sulle carte d’identità dei minori: “Applicare la dicitura “genitori””

News - Redazione 15.2.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Nemo replica a Vannacci: “Come può una gonna, un pezzo di stoffa, nauseare qualcuno?" - Nemo - Gay.it

Nemo replica a Vannacci: “Come può una gonna, un pezzo di stoffa, nauseare qualcuno?”

Musica - Redazione 4.6.24
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
Luca Paladini insultato da consigliere leghista in aula: "Pezzo di m*rda". Poi l'aula approva la mozione transfobica (VIDEO) - Luca Paladini - Gay.it

Luca Paladini insultato da consigliere leghista in aula: “Pezzo di m*rda”. Poi l’aula approva la mozione transfobica (VIDEO)

News - Redazione 8.5.24