Egitto, dopo gli arresti ora si discute legge anti-gay

Nel Paese arabo potrebbe essere introdotta una legge che criminalizza l'omosessualità e il sostegno alla comunità LGBT.

egitto
< 1 min. di lettura

Continua l’attacco ai gay in Egitto: dopo gli arresti delle ultime settimane è stata presentata una proposta di legge per punire formalmente l’omosessualità nel Paese.

L’ondata di repressione omofoba che ha colpito l’Egitto rischia di aggravarsi. Un parlamentare egiziano, Ryad Abdel Sattar, ha depositato in Aula una proposta di legge che farebbe dell’omosessualità un reato penale.

Nel Paese arabo le persone LGBT finora non erano state formalmente perseguite per il proprio orientamento sessuale, ma potevano essere colpite da un articolo della vecchia legge contro la prostituzione, che punisce con la reclusione da tre a cinque anni chi “incita alla dissolutezza e all’immoralità”.

Solo nell’ultimo mese però il regime del militare Al-Sisi ha inasprito la propria posizione, come testimoniano gli arresti avvenuti a seguito dello sventolamento della bandiera arcobaleno al concerto della band libanese Mashrou Leila, il cui cantante Hamed Sinno è dichiaratamente gay.

Circa 70 persone sarebbero state fermate dopo l’episodio e 20 di loro avrebbero ricevuto condanne detentive sulla base dei reati di immoralità, dissolutezza o blasfemia.

Se approvata la nuova legge prevedrebbe che “ogni persona coinvolta in rapporti omosessuali in pubblico o in privato sia punita con un reclusione da uno a tre anni e fino a cinque anni per i rapporti successivi”. Sarebbero inoltre perseguiti anche giornalisti e attivisti che fanno pubblicità a eventi LGBT e dichiarano il proprio sostegno all’inclusione delle persone gay.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Francesco Rossini 31.10.17 - 11:12

Possiamo per favore cominciare a boicottare sti paesi di cacca? Tipo iniziando a non andare più a Sharm el Sheik in estate?

Trending

Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24

Continua a leggere

michela marzano intervista video

Dire “io ho subito” significa affermare la propria soggettività: intervista a Michela Marzano – VIDEO

Culture - Federico Colombo 23.10.23
bandiere lgbtq+ significato, tutte le bandiere lgbt, bandiera rainbow

Bandiere LGBTQ+: Una guida pratica

Lifestyle - Redazione 17.10.23
andria omofobia 18 anni gay

Andria, calci e pugni a un 18enne perché gay: “Abbiate il coraggio di denunciare”

News - Francesca Di Feo 26.10.23
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
dritto e rovescio

Questi uomini non sono mostri, ma figli del patriarcato: le parole di Elena Cecchettin

News - Riccardo Conte 20.11.23
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23