Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

Piazza Verdi teatro di un violento pestaggio ai danni di sei ragazzi. Nessuno dei passanti si sarebbe fermato a prestare soccorso.

ascolta:
0:00
-
0:00
Palermo aggressione omobitransfobica
Palermo aggressione omobitransfobica
2 min. di lettura

Insultati, minacciati e infine pestati in pieno centro a Palermo, a pochi passi dal Teatro Massimo. Ieri, domenica 21 gennaio, Piazza Giuseppe Verdi è stata teatro di un’altra violenta aggressione a sfondo omobitransfobico, ai danni di sei ragazzi tra i 24 e i 29 anni, che oggi hanno deciso di sporgere denuncia.

All’uscita da un locale della movida palermitana, il gruppo si sarebbe fermato a chiacchierare nella centralissima piazza. Un altro gruppo di dodici ragazzi giovanissimi – tra cui anche alcuni minorenni – li avrebbe approcciati poco dopo. Prima, gli sguardi torvi, poi gli insulti omobitransfobici.

Ai loro ‘fr*ci di m*rda’ abbiamo risposto: ‘e allora?’. A quel punto ci hanno aggredito. Uno di noi è stato colpito alle spalle, ci hanno preso a schiaffi, poi è scattato il vero e proprio pestaggio” – racconta a Repubblica una delle vittime.

Calci, pugni e ancora insulti sono arrivati senza alcuna provocazione dal branco, poi dileguatosi verso via Cerda prima dell’arrivo della polizia. Nel corso dell’aggressione, sono state proferite minacce di morte contro le vittime, intimando loro di non denunciare l’accaduto.

Ci hanno lasciato con la minaccia di ammazzarci se avessimo chiamato la polizia. Uno di loro mi ha detto: se chiami gli sbirri ti sparo in bocca e mi ha mostrato un borsello dove diceva di tenere l’arma”.

Fortunatamente, due tra le sei vittime sono riuscite a scappare dalla rissa per chiedere aiuto. Se alcuni se la sono cavata con qualche contusione, altri sono finiti al pronto soccorso.

A rendere ancora più desolante la dinamica dei fatti, la noncuranza dei passanti: nessuno sarebbe intervenuto, né per aiutare, né per chiamare le autorità.

Nessuno ci ha soccorso. In via Ruggero Settimo c’era tanta gente. Non si è fermato nessuno a soccorrere i miei amici che venivano picchiati senza alcun motivo. I ragazzini, tutti minorenni, si sentivano i padroni della strada e potevano fare qualunque cosa. Una banda che aveva deciso di trascorrere la serata aggredendo qualcuno. Ci hanno visti e senza un motivo particolare hanno pensato bene che fossimo una possibile preda. Un obiettivo perfetto per il sabato notte. Abbiamo presentato denuncia. Spero che la polizia li prenda. È stato un incubo“.

Gli inquirenti stanno esaminando in queste ore i filmati delle telecamere situate nei pressi dell’incrocio, che forse permetteranno di identificare gli aggressori.

L’incidente avvenuto in via Ruggero Settimo, purtroppo, rappresenta solo uno degli episodi in una serie di eventi simili. Nell’arco dell’ultimo anno, si sono registrate dodici denunce per atti di violenza a sfondo omobitransfobico nelle aree della vita notturna di Palermo.

A questi si aggiungono numerosi episodi in cui, per timore, le vittime hanno scelto di non rivelare il motivo dell’aggressione o di non procedere con la denuncia.

L’ennesimo episodio di aggressione contro persone LGBTQIA+ pone con forza l’attenzione sulla necessità di politiche educative che aiutino a prevenire e arginare discriminazioni e violenza – commenta Arcigay Palermo in un post su InstagramLa mancanza di una legge contro omolesbobitransafobia ci rende un caso unico in Europa e fa riflettere sulle responsabilità della politica, complice del crescente clima violento, che anziché tutelare i diritti e le persone, cerca nuovi bersagli contro cui indirizzare l’odio. Nella nostra città è necessario un investimento sull’ordine pubblico, ma non in senso securitario: uno spazio è sicuro solo se è fruibile e attraversabile da tutte le minoranze, dunque da tutta la cittadinanza. La nostra associazione, come Centro antidiscriminazioni Protego, è in contatto con le vittime per offrirgli tutto il supporto di cui hanno bisogno”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24

Continua a leggere

Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
Palermo Pride 2024 - Respinto l'ordine del giorno di adesione al Pride del 22 Giugno, il sindaco Lagalla trascinato dall'estrema destra

Palermo Pride 2024, respinta l’adesione del comune, l’estrema destra trascina il sindaco Lagalla

News - Redazione Milano 19.2.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
giugno 2021

Trento, violenza omofoba. Due giovani aggrediti e minacciati con un coltello

News - Redazione 3.11.23
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove

“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

News - Francesca Di Feo 22.11.23
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24