Rimane vittima di un ricatto dopo un annuncio sessuale, si suicida

Scoperta in Piemonte un’associazione a delinquere che utilizzava gli annunci di incontri per estorcere denaro.

L’indagine dei Carabinieri, partita dal suicidio apparentemente senza motivo di un 39enne, ha portato a sedici arresti.

Il mondo degli annunci erotici online finisce ancora preda di ricattatori e criminali. In provincia di Nuoro un uomo si è tolto la vita dopo essere stato ricattato in seguito ad un annuncio sessuale. La vittima era stata forzata a pagare 5.000 euro di “multa” a un sedicente ispettore di Polizia.

I militari sono risaliti a una banda criminale basata tra le province di Torino e Vercelli, dedita alle truffe online e all’estorsione in tutto il Nord Italia. A capo del gruppo di ventuno persone un pregiudicato che si fingeva Marco Gigliotti della Polizia Postale di Roma.

Nel mirino dei fermati gli annunci di incontri, dove selezionavano le vittime e le contattavano millantando denunce a loro carico che avrebbero potuto danneggiare la loro vita affettiva e lavorativa.

Ti suggeriamo anche  Persone LGBT più a rischio suicidio: studio internazionale lo conferma
Attualità

Prima casa insieme dopo aver finto per 13 anni di essere cugini, la gioia del regista indiano e del fidanzato

Per non suscitare clamore tra i vicini e non avere problemi con l'affitto, Apurva Asrani e Siddhant Pilla hanno finto di essere cugini per 13 anni. Ora, finalmente, possono presentarsi a tutti come fidanzati.

di Federico Boni