La libreria del desiderio

Specializzata nelle tematiche relative al corpo, al piacere e al desiderio. Un luogo di incontro e di aggregazione sicuro, aperto e curioso. Abbiamo intervistato Marta Santomauro, libraia di "Lato D".

ascolta:
0:00
-
0:00
La libreria del desiderio - LatoD Presskit 0005 HIGHRES - Gay.it
3 min. di lettura

A Milano, in Via Signorelli 1 – zona Paolo Sarpi, ha aperto Lato D: una nuova libreria che ha l’obiettivo di creare cultura e aggregazione intorno ai temi del corpo, del piacere e del desiderio. Noi siamo stati all’affollatissima inaugurazione e abbiamo finalmente scoperto gli scaffali, i cuori e le idee che animano questo spazio. Tra un reading poetico e una playlist a tema, abbiamo avuto la possibilità di constatare quanta voglia generalizzata ci sia di mettersi in gioco e provare ad andare a oltre, quanta voglia di respirare,  di conoscere e conoscersi, di vivere e di stare insieme, un corpo affianco all’altro, tutti vicini per dirsi vivi. In occasione della festa sudata e coloratissima di Lato D abbiamo fatto qualche domanda alla libraia Marta Santomauro.

Cos’è il lato D?

Il lato D è il lato del desiderio, è quella parte di noi che ci spinge a immaginare. Etimologicamente, la parola desiderio è legata all’assenza di stelle (de-sidera) e credo che il desiderio sia molto legato al rapporto che abbiamo con la nostra distanza dalle stelle. Il lato D è quella parte, nascosta in noi, che facciamo quasi fatica a immaginare, ma che ci rende vivi, vitali.

Cos’è per te il desiderio?

La tendenza ad andare oltre, a puntare in alto. È una fiammella. È quella luce che ti fa muovere nel mondo, ti fa pensare che esisti, che puoi cambiare tante volte.

Da dove nasce l’idea di aprire una libreria con queste caratteristiche?

La libreria del desiderio - Schermata 2023 06 26 alle 15.17.37 - Gay.it
Marta Santomauro (foto di Nicola Bernardi)

Nasce da una riflessione: se da bambina avessi avuto più strumenti educativi, se mi avessero fatto leggere più libri su questi temi, a trent’anni avrei saputo molte più cose, sarei stata più consapevole, avrei avuto molti meno problemi. Lato D è un progetto che nasce, come tanti, nel periodo del lockdown. In quei giorni, mi sono chiesta più volte dove sarei stata nella mia prossima vita. E chiacchierando con Anna e Giulia (Anna Francesca Ghezzi; Giulia Tettamanti ndr), due delle mie socie, ci siamo rese conto di quante mancasse un safe place in cui potersi confrontare su questi temi, mettere in condivisione le esperienze e imparare qualcosa in più.

Chi varcherà la soglia della libreria – che bella parola soglia, in questo caso –  cosa troverà?

Una selezione di libri dedicati al corpo, alla sessualità, all’identità, alle emozioni. Desiderio, come abbiamo detto, è però una parola ampia e multiforme, quindi non mancheranno anche titoli di narrativa, che sono sempre porte verso mondi nuovi, per immaginare e per scoprirsi. Ci saranno sia libri per adulti sia libri per bambini, narrativa e saggistica, ma anche riviste, manga e graphic novel queer. Ho poi voluto fortemente un piccolo spazio che possa ospitare una selezione di sex toys. Lato D non è un sexy shop, quindi la selezione sarà molto ricercata, particolare, poco mainstream.

libreria lato d desiderio
libreria lato d desiderio

In un periodo storico come quello in cui stiamo vivendo, con i diritti sociali e civili di nuovo sotto attacco, aprire una libreria di questo tipo ha un valore sociale?

Io non sono una politica, ho sempre fatto cultura, lavorato nella cultura. Eppure credo che sì, aprire questa libreria sia un atto politico. Creare nuovi spazi, spazi sicuri, è oggi quantomai necessario.

Domanda di rito: ci consigli un libro e una canzone che ben rappresentano questo posto? Dicci qualche titolo, dai: i primi consigli di lettura da libraia di Lato D quali sarebbero?

Allora, ti direi senz’altro Così come sono di Hélène Druvert (Franco Panini Editore), un libro illustrato pazzesco e bellissimo che insegna molte cose. (Me lo mostra, lo sfoglio, confermo: è splendido). Poi anche Ripartire dal desiderio di Elisa Cuter (Minimum Fax), per ovvi motivi. È stato proprio una guida questo libro, è un po’ il libro che ha dato il via a tutto questo. Anche Il capitale amoroso di Jennifer Guerra (Bompiani), che parla dell’amore come atto politico, come strumento capace di cambiare le cose. È un libro molto importante, visionario ma concreto, mai farfallesco ma politico. Da lì, viene fuori un’idea dell’amore che mi appartiene, che sento vicina. L’amore che ha che fare con lo stare, con l’impegno e la solidità.

Così come sono

E la canzone?

K. dei Cigarettes After Sex.

(Le foto utilizzate sono una gentile concessione di Nicola Bernardi)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Douglas Carolo (foto TikTok di Carolo), Michele Caglioni (foto Instagram Caglioni), Andrea Bossi (foto TikTok)

Cosa c’era nel cellulare di Andrea Bossi, e peché Douglas Carolo e Michele Caglioni l’avrebbero distrutto?

News - Redazione Milano 4.3.24
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming - Film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 4.3.24
Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia! - Grecia Mamma Mia - Gay.it

Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia!

News - Redazione 4.3.24
Grande Fratello, Stefano Miele presenta il fidanzato Nicolò Rossi: "Buon primo anniversario" (FOTO) - Grande Fratello Stefano Miele presenta il fidanzato Nicolo Rossi - Gay.it

Grande Fratello, Stefano Miele presenta il fidanzato Nicolò Rossi: “Buon primo anniversario” (FOTO)

Culture - Redazione 5.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
diego passoni la battaglia del bosco senza nome

“La battaglia del bosco senza nome”, Diego Passoni torna in libreria con una storia per bambinə

Culture - Federico Colombo 4.10.23
Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male - mattia1 - Gay.it

Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male

Culture - Emanuele Cellini 28.12.23
eyes wide shut

Durante le feste si fa più sesso?

Lifestyle - Riccardo Conte 18.12.23
Milano aggressione

Milano, coppia gay pestata da tre uomini davanti ai bambini, insulti: “Fr*ci di m**da”

News - Redazione Milano 11.10.23
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Milano, inaugurato il "murale dei diritti" con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno - murale dei diritti 1 - Gay.it

Milano, inaugurato il “murale dei diritti” con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno

News - Redazione 9.10.23
unreleased photoshoot by Herb Ritts (2001)

The Woman in Me: Britney Spears racconta tutto e ringrazia la comunità LGBTIQA+

Culture - Redazione Milano 25.10.23