Nozze all’estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni

Clamorosa sentenza: trascrizioni illegittime, c'è differenza tra i sessi. Esulta Alfano.

Nozze all'estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni - giudici tar giustizia base 3 - Gay.it
4 min. di lettura

I Sindaci non possono trascrivere i matrimoni celebrati all’estero: dopo le positive sentenze del TAR laziale del marzoi scorso e lombardo e di quello toscano di qualche settimana fa, che sembravano lasciar presagire un orientamento favorevole della giurisprudenza, nella discussione sulla trascrizione dei matrimoni celebrati all’estero entra a gamba tesa il Consiglio di Stato che non è un tribunale qualunque, ma – lo ricordiamo -, previsto dall’articolo 100 della nostra Costituzione che lo inserisce tra gli organi ausiliari del Governo, è organo giurisdizionale e giudice speciale amministrativo, in posizione di terzietà rispetto alla pubblica amministrazione italiana. E’ noto, peraltro, per non avere posizioni normalmente progressiste e così in effetti è stato, purtroppo, anche in questo caso.

LEGGI ANCHE:
E’ un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay
Sentenza Consiglio di Stato: monta sui social campagna contro Deodato
Anthony Kennedy: il giudice che ha obiezioni religiose deve dimettersi

Nozze all'estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni - giudicicorteF1 - Gay.it

Il Consiglio di Stato (III sez., Pres. Romeo, Rel. Deodato) ha deciso sull’appello promosso dal Ministero dell’Interno e dai Prefetti delle Province di Roma, Napoli, Pesaro Urbino, Milano e Udine, contro la sentenza del Tar del Lazio che, accogliendo il ricorso presentato dal Codacons, bocciava non solo la circolare Alfano sulle trascrizioni dei matrimoni tra coppie omosessuali contratti all’estero, ma anche gli atti dei Prefetti che avevano annullato le trascrizioni registrate dai sindaci, ritenendo il Tar che tale potere competa solo ed esclusivamente all’autorità giudiziaria. Contro l’appello al CdS si era costituito il Codacons, chiedendo al giudici di Palazzo Spada di rigettare il ricorso del Ministero e dei Prefetti che appare errato, immotivato, e contrario a tutte le disposizioni comunitarie in materia di riconoscimento dei diritti delle coppie gay.

Nozze all'estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni - prime trascrizioni roma17 - Gay.it

Ciò che manca alla coppia omosessuale, dicono i giudici del Consiglio di Stato, è un requisito essenziale che definiscono «ontologico»: la diversità fra i sessi. Se l’Italia vuole davvero riconoscere l’unione fra coppie dello stesso sesso allora deve introdurne il principio: senza di quelli, sostiene il Consiglio di Stato, i matrimonio celebrati all’estero da coppie di cittadini italiani omosessuali non possono essere trascritte. Al matrimonio gay o lesbo, scrivono i giudici, manca un requisito essenziale per spiccare il salto del riconoscimento/equiparazione nel nostro ordinamento. È privo «dell’indefettibile condizione della diversità di sesso fra i nubendi (sposi, ndr)». Sembra un gioco di parole ma no: oggi nel nostro paese il presupposto delle nozze è la differenza di sesso, ricordano i giudici. La diversità uomo-donna è la «connotazione ontologica» del rito matrimoniale scrivono, condannando (metaforicamente parlando) chi, come Danilo e Fabio o Costanza e Monia, trascritti nei registri capitolini un anno fa, avevano creduto nel riconoscimento dei propri diritti. Ricordate – è la domanda retorica dei giudici (rivolta forse ai politici) – qual è il primo tassativo compito del funzionario che celebra le nozze? È proprio la verifica che le persone di fronte a lui possiedano quei requisiti. Donna. Uomo. «Il corretto esercizio della potestà – scrivono – impedisce all’ufficiale dello Stato civile la trascrizione di matrimoni omosessuali celebrati all’estero». Ed ancora: “Il dibattito politico in corso in Italia sulle forme e sulle modalità del riconoscimento giuridico delle unioni omosessuali sconsiglia all’interprete qualunque forzatura, sempre indebita ma in questo contesto ancora meno opportuna”.

Nozze all'estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni - marino voto unioni - Gay.it

Il Consiglio di Stato spazza via anche altri argomenti utilizzati dalle coppie che avevano presentato il ricorso contro la decisione di annullare le trascrizioni di Ignazio Marino a ottobre 2014. La convenzione internazionale o un trattato condiviso dalle diplomazie. Le coppie che avevano fatto ricorso contro l’annullamento delle trascrizioni voluto dalla prefettura (all’epoca il prefetto era Giuseppe Pecoraro) avevano infatti obiettato che il rispetto dei diritti e delle libertà sanciti in atti europei o trattati internazionali fossero vincolanti per le autorità italiane. Anche qui la risposta è negativa: «Non appare in definitiva configurabile allo stato del diritto convenzionale europeo e sovranazionale un diritto fondamentale al matrimonio omosessuale». Respinta anche l’obiezione di chi aveva parlato di una violazione delle libertà di circolazione e di soggiorno. Non c’è «alcuna previsione degli stati europei in merito».

Nozze all'estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni - alfano palermo2 - Gay.it

“L’anno scorso – ha sottolineato in mattinata il ministro dell’Interno Angelino Alfano – la mia circolare sul divieto di trascrizione nozze gay contratte all’estero: polemiche, aggressioni talvolta violente e una pioggia di ricorsi. Adesso il Consiglio di Stato mi dà ragione su tutta la linea: i matrimoni tra persone dello stesso sesso non sono previsti dalla legge italiana, pertanto le trascrizioni fatte dai sindaci sono illegittime e la vigilanza è di competenza dei Prefetti. Molto bene”.

LEGGI ANCHE:
E’ un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay
Sentenza Consiglio di Stato: monta sui social campagna contro Deodato
Anthony Kennedy: il giudice che ha obiezioni religiose deve dimettersi

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Gay.it Progress Pride Flag LGBTI

L’unione civile non sarà annullata con la rettifica anagrafica del genere, sentenza della Corte Costituzionale

News - Francesca Di Feo 24.4.24
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
romania-unione-civile-in-italia (1)

Denis e Gianluca, la loro unione sbeffeggiata dalla burocrazia romena: “Ci hanno riso in faccia” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 9.1.24
legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini uniti civilmente: "Lanciamo un messaggio a tutto il Paese" - Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini 2 1 - Gay.it

Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini uniti civilmente: “Lanciamo un messaggio a tutto il Paese”

Culture - Redazione 29.12.23
Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: "18 anni insieme, non ho nulla da nascondere" - Roberto Poletti 2 - Gay.it

Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: “18 anni insieme, non ho nulla da nascondere”

Culture - Redazione 11.3.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24