E’ un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay

Il giudice Deodato su twitter posta le Sentinelle. Le reazioni di Rete Lenford e Arcigay

E' un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay - carlo deodato consiglio stato base2 1 - Gay.it
4 min. di lettura
E' un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay - carlo deodato 1 - Gay.it

Carlo Deodato, classe 1967, è il giudice del Consiglio di Stato che ha redatto la sentenza che ha bocciato le trascrizioni all’estero. Il Consiglio di Stato (III sez., Pres. Romeo, Rel. Deodato) ha infatti deciso sull’appello promosso dal Ministero dell’Interno e dai Prefetti delle Province di Roma, Napoli, Pesaro Urbino, Milano e Udine, contro la sentenza del Tar del Lazio che, accogliendo il ricorso presentato dal Codacons, bocciava non solo la circolare Alfano sulle trascrizioni dei matrimoni tra coppie omosessuali contratti all’estero, ma anche gli atti dei Prefetti che avevano annullato le trascrizioni registrate dai sindaci. Ciò che manca alla coppia omosessuale, hanno detto nella sentenza pubblicata stamani i giudici del Consiglio di Stato, è un requisito essenziale che definiscono «ontologico»: la diversità fra i sessi. Se l’Italia vuole davvero riconoscere l’unione fra coppie dello stesso sesso allora deve introdurne il principio: senza di quelli, sostiene il Consiglio di Stato, i matrimonio celebrati all’estero da coppie di cittadini italiani omosessuali non possono essere trascritte.

LEGGI ANCHE:
Nozze all’estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni
Sentenza Consiglio di Stato: monta sui social campagna contro Deodato
Anthony Kennedy: il giudice che ha obiezioni religiose deve dimettersi

Ma non è un caso.

Carlo Deodato, infatti, su Twitter si presenta cosi: “Giurista, cattolico, sposato e padre di due figli. Uomo libero e osservatore indipendente di politica, giurisdizione, costumi, societa'”. E’ lui che ritwitta post come questi, della rivista cattointegralista “I Tempi” e di “La Nuova Bussola Quotidiana”:

Insomma, su questi temi, Deodato la pensa in modo molto chiaro. In barba all’articolo 111 della Costituzione che recita: “Ogni processo si svolge nel contraddittorio tra le parti, in condizioni di parità, davanti a giudice terzo e imparziale.”

E' un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay - giudici tar giustizia base - Gay.it

Immediata la reazione di Rete Lenford, la rete di avvocati LGBT. “Il relatore della sentenza non è affatto persona imparziale“, denunciano ancora i legali di Rete Lenford, che contestano poi nel merito la sentenza del Consiglio di Stato su alcuni punti: “Il verdetto si regge su una interpretazione errata del diritto civile e costituzionale. L’articolo 115 del codice civile – sostengono gli avvocati – ha un contenuto differente da quello che sostiene il Consiglio di Stato. Esso fa espressamente riferimento solo e soltanto agli articoli del codice sulla maggiore età, sulla libertà di stato e sui gradi di parentela e affinità per poter contrarre matrimonio. Se sono soddisfatti i predetti requisiti, il cittadino italiano può contrarre matrimonio all’estero”. Si afferma, inoltre “l’inesistenza del matrimonio same-sex, contestualmente alla citazione della sentenza 4184 della Corte di Cassazione che dice il contrario, e si sostiene in maniera irrefutabile che il matrimonio same-sex contratto all’estero è improduttivo di effetti. La sentenza dei giudici amministrativi dice, poi, che l’articolo 29 della Costituzione ha costituzionalizzato il matrimonio eterosessuale – continua Rete Lenford – cosa che neppure la Corte Costituzionale ha mai affermato”.

“Al punto 2.2 in parentesi i giudici rilevano poi la natura dichiarativa e non costitutiva della trascrizione – spiegano ancora i legali di Avvocatura per i diritti Lgbti – ma più avanti parlano di surrettizia modalità per superare il divieto di celebrazione in Italia del matrimonio same-sex. Fanno salva non solo la circolare Alfano, ma tutta per intero la sua motivazione, incluso il passaggio sui poteri prefettizi, ridimensionando inaccettabilmente anche i poteri del giudice ordinario. L’unico elemento non negativo è l’affermazione che il matrimonio same-sex non può essere considerato contrario all’ordine pubblico”.

E' un cattointegralista ad aver redatto la sentenza sui matrimoni gay - romani 25 aprile - Gay.it

“Una sentenza che congela il diritto e tenta di renderlo impermeabile alla storia e ai suoi cambiamenti”: Flavio Romani, presidente di Arcigay, commenta amaro il pronunciamento dei giudici del Consiglio di Stato, chiamati ad esprimersi sull’annullamento delle trascrizioni dei matrimoni tra persone dello stesso sesso celebrati all’estero. “Nelle motivazioni – sostiene Romani – si percepisce una resistenza culturale, e poi giuridica, a considerare le coppie di gay e di lesbiche al pari di tutte le altre. La sentenza, insomma, ha un retrogusto pilatesco, perché tenta di deresponsabilizzarsi rispetto a un tema cruciale; nel contempo però i giudici non dimenticano di sottolineare che è la politica ad essere la grande latitante e a non permettere al nostro Paese il passo avanti che renderebbe insindacabile il riconoscimento delle coppie formate da persone dello stesso sesso. Per noi rimane tuttavia intatto il messaggio politico chiaro e coraggioso dato dai tanti sindaci che hanno voluto le trascrizioni: a loro continuiamo a dare il nostro pieno sostegno. E confermiamo il nostro appoggio anche alle coppie che hanno voluto sostenere questa battaglia: siamo certi che questa sentenza non fiaccherà la loro tenacia e che il cammino dei diritti, anche in questa Italia piena di contraddizioni, proseguirà imperterrito verso la sua meta”, conclude Romani.

LEGGI ANCHE:
Nozze all’estero: il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni
Sentenza Consiglio di Stato: monta sui social campagna contro Deodato
Anthony Kennedy: il giudice che ha obiezioni religiose deve dimettersi

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Douglas Carolo e Michele Caglioni arrestati il 29 Febbraio

Cosa non sappiamo di Douglas Carolo e Michele Caglioni, presunti assassini di Andrea Bossi

News - Redazione Milano 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Grecia, il premier Mitsotakis annuncia il disegno di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 12.1.24
J. August Richards di Angel ha sposato l’amato Josh Gbor e ha dedicato le nozze alle vittime di omofobia in Africa - J. August Richards di Angel ha sposato lamato Josh Gbor - Gay.it

J. August Richards di Angel ha sposato l’amato Josh Gbor e ha dedicato le nozze alle vittime di omofobia in Africa

Culture - Redazione 12.9.23
eredita berlusconi marta fascina unioni civili

Eredità Berlusconi, con l’unione civile Marta Fascina può restare ad Arcore ma Silvio voleva cancellare la legge Cirinnà

News - Redazione Milano 20.11.23
navajo-matrimonio-egualitario

Navajo, storia della coppia gay di nativi americani che lotta per il riconoscimento del matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 6.11.23
come costituire le unioni civili in italia

Lettonia, le unioni civili sono diventate legge

News - Redazione 10.11.23
texas-giudice-matrimoni-gay

Texas, una giudice si rifiuta di celebrare i matrimoni gay dal 2016: il caso alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 23.10.23
grecia-matrimonio-egualitario-proteste

Grecia, verso il voto sul matrimonio egualitario: estrema destra e comunità religiose protestano in piazza

News - Francesca Di Feo 12.2.24