Pedro Almodóvar Leone d’Oro alla carriera: “All’inizio venivo giudicato osceno”

Il grande regista manchego riceve commosso il premio alla Mostra di Venezia, dove tutto iniziò 31 anni fa.

Pedro Almodóvar Leone d’Oro alla carriera: “All’inizio venivo giudicato osceno” - Pedro Almodovar 2 - Gay.it
3 min. di lettura

Commosso e contento, Pedro Almodóvar ha ricevuto l’agognato Leone d’Oro alla carriera.

Pedro Almodóvar Leone d’Oro alla carriera: “All’inizio venivo giudicato osceno” - Pedro Almodovar 3 - Gay.it

Spiega il regista:

Trentun anni fa qui a Venezia ho avuto il mio battesimo, selezionato con L’indiscreto fascino del peccato piacque al presidente di giuria Sergio Leone e alla giurata Lina Wertmuller ma non vinse nulla, giudicato ‘osceno’ dal festival diretto da Gianluigi Rondi. Mi piace pensare che il Leone alla Carriera sia un atto casuale di giustizia politica, quasi un risarcimento”.

Ero un giovane regista. Mi sembrò un fatto miracoloso essere selezionato nel 1983 ma l’opposizione di Rondi finì su tutti i giornali e suscitò grande empatia dalla stampa […] In Italia mi sento a casa. E alla Mostra del cinema di Venezia devo la scoperta del mio cinema. Pertanto grazie a tutti voi!

Ho iniziato a fare questo mestiere negli anni Ottanta quando non si parlava di questi temi, la Spagna era appena uscita da una dittatura lunga quarant’anni. Il potere di regista mi ha permesso di parlare della varietà della vita che ruotava intorno a me e ai miei personaggi strani e stravaganti: nei miei film tutti gli orientamenti sessuali erano benvenuti. Che fossero suore, casalinghe o travestiti dovevo conferire a loro libertà morale. Il mio nutrimento era la vita che respiravo nelle vie di Madrid: mi sono formato in questa università di vita.

Pedro Almodóvar Leone d’Oro alla carriera: “All’inizio venivo giudicato osceno” - Pedro Almodovar - Gay.it

Entusisasta anche il direttore della Mostra, Alberto Barbera:

Il suo è un cinema che parla al cuore di tutti e Almodóvar è il cineasta spagnolo che più di tutti ha saputo articolare la Spagna del post franchismo e rappresentato le donne in modo toccante e unico.

La presidente di giuria, la regista argentina Lucrecia Martel, ha sostenuto che:

La religione di Pedro è quella dell’amore.

E lo ha ringraziato:

per aver portato sullo schermo donne, omosessuali e trans.

Pedro Almodóvar ha realizzato una ventina di lungometraggi tutti scritti da sé e coprodotti col fratello Agustin con cui ha fondato nel 1985 la casa di produzione El Deseo. Ha vinto due Oscar, nel 1999 per Tutto su mia madre (miglior film straniero) e tre anni dopo per la sceneggiatura di Parla con lei. A Venezia era stata premiata nel 1988 la sceneggiatura di quello che sarebbe diventato un vero cult del cinema almodovariano, Donne sull’orlo di una crisi di nervi.

Pedro Almodóvar Leone d’Oro alla carriera: “All’inizio venivo giudicato osceno” - Pedro Almodovar 4 - Gay.it
Il suo ultimo film, l’autobiografico Dolor y Gloria, è ad oggi il suo massimo successo al botteghino italiano.

E riguardo il suo Dolor y Gloria:

Dolore e gloria riassume parole per cui provo pudore non voglio lamentarmi del dolore né mi piace vantarmi della gloria. Questo Leone d’Oro è un premio importantissimo. Qui a Venezia sono nato come regista, questa è un emozione speciale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
The History of Sound, il film d'amore con Paul Mescal e Josh O'Connor sarà a Venezia? Parla il regista - The History of Sound il film damore con Paul Mescal e Josh OConnor sara a Venezia - Gay.it

The History of Sound, il film d’amore con Paul Mescal e Josh O’Connor sarà a Venezia? Parla il regista

Cinema - Redazione 12.6.24
Il Colore Viola (2024)

“Il Colore Viola”, tutto quello che sappiamo sulla nuova versione (anche) queer

Cinema - Redazione Milano 10.1.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul "caso Braibanti" - il Signore delle Formiche - Gay.it

Rai3 celebra il 17 maggio con la prima tv di Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, film sul “caso Braibanti”

Cinema - Redazione 17.5.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24