Video

Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni

Tragedia e commedia, lacrime e risate, cinema e teatro. Semplicemente Tutto su mia Madre, ultima meraviglia di fine millennio.

ascolta:
0:00
-
0:00
3 min. di lettura

Un quarto di secolo fa il mondo intero impazziva per Pedro Almodovar, fino ad allora regista spagnolo celebre soprattutto per i suoi titoli surreali, eccentrici, grotteschi, straordinariamente queer, specchio di una Madrid che usciva dalla dittatura franchista andando incontro alla libertà, al colore. Nel 1999, con Tutto su mia Madre, tutto cambia. Pedro vira verso il melodramma e fa centro.

Presentato in Spagna a inizio aprile e successivamente in concorso al 52º Festival di Cannes, Todo sobre mi madre si portò a casa il premio per la miglior regia, conquistando poi l’Oscar e il Golden Globe come miglior film straniero. E non solo. Tutto su mia Madre vinse anche due Bafta, compreso quello per la miglior regia, e tre European Film Award, compreso quello per il miglior film, ma anche un César, un David di Donatello e 7 Goya. Dopo 20 anni di carriera, e quel primo exploit datato 1988 e chiamato Donne sull’orlo di una crisi di nervi, Almodovad deflagra, con un film che incassa ben 70 milioni di dollari dopo esserne costati meno di 5. Tutto su mia Madre sbancò anche il box office italiano, con quasi 8 milioni di euro incassati.

Tragedia e commedia, lacrime e risate, tra sieropositività, omosessualità, genitorialità e transessualità, cinema e teatro. Manuela, coordinatrice dell’organizzazione nazionale per i trapianti, perde in un incidente stradale il figlio diciassettenne Esteban: era il giorno del compleanno del ragazzo e insieme erano andati a teatro a vedere “Un Tram Chiamato Desiderio”, interpretato dalla nota attrice Huma Rojo. Sconvolta dal dolore Manuela decide di tornare da Madrid a Barcellona per rintracciare il padre del figlio, ora donna transessuale che non vede da diciotto anni, di nome Lola.

Trama ormai diventata celebre, per un film che chiuse il millennio passato con potenza e malinconia, un inno a tutte le donne e a detta di Almodovar a quella “normalità” che “non va guardata con tolleranza, ma con naturalezza. La tolleranza implica un giudizio morale imposto da fedi politiche o sociali. La naturalezza, invece, riflette semplicemente la normalità“.

Il titolo, Tutto su mia madre, omaggia Eva contro Eva del 1950, il cui titolo originale è All About Eve (letteralmente Tutto su Eva). Non a caso a inizio pellicola Manuela e suo figlio guardano in televisione proprio il capolavoro di Joseph L. Mankiewicz. Splendida anche la colonna sonora creata da Alberto Iglesias, storico collaboratore di Almodovar per 4 volte candidato agli Oscar, trainata da Tajabone di Ismael Lo. Nel cast una monumentale Cecilia Roth e una meravigliosa Marisa Paredes, con una giovane Penélope Cruz negli abiti di Nina e Toni Cantó in quelli di Lola.

25 anni, quelli a breve compiuti da Tutto su Mia Madre, da celebrare ricordando l’indimenticato monologo di Agrado, interpretata da Antonia San Juan.

“Mi chiamano Agrado perché per tutta la vita ho sempre cercato di rendere la vita gradevole agli altri… oltre che gradevole sono molto autentica. Guardate che corpo… tutto su misura. Occhi a mandorla 80 mila. Naso, 200 buttateli tutti perché l’anno dopo me l’hanno ridotto cosi con una altra bastonata. Tette, due, perché non sono mica un mostro, però le ho già super ammortizzate. Silicone.. naso,fronte, zigomi, fianchi e culo. Un litro sta sulle 100 mila, perciò fate voi il conto perché io già l’ho perso. Limatura della mandibola 75 mila. Depilazione definitiva col laser, perché le donne vengono dalle scimmie quanto l’uomo, sino a 4 sedute, però se balli il flamenco ce ne vogliono di più è chiaro. Quello che stavo dicendo è che costa molto essere autentica signora mia… e in questo non bisogna essere tirchie, perché una più è autentica quanto più somiglia all’idea che ha sognato di se stessa“.

 

Tutto su mia Madre di Pedro Almodovar compie 25 anni - tutto su mia madre 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO) - Ricky Martin sale sul palco del Celebration Tour di Madonna - Gay.it

Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO)

Musica - Redazione 9.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24

Leggere fa bene

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Il Colore Viola (2024)

“Il Colore Viola”, tutto quello che sappiamo sulla nuova versione (anche) queer

Cinema - Redazione Milano 10.1.24
BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal - Bafta 2024 - Gay.it

BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal

Cinema - Federico Boni 18.1.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia - OMOVIES 2023 - Gay.it

Omovies 2023, il programma del primo festival cinematografico a tematica LGBT+ del Sud Italia

Cinema - Redazione 12.12.23
Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: "Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale" - Tiziano Ferro 2 - Gay.it

Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: “Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale”

Musica - Redazione 26.10.23
Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus - WISH ONLINE USE 390.0 107.00 frame56 2K - Gay.it

Wish, esce al cinema il nuovo classico animato Disney con le voci di Gaia e Amadeus

Cinema - Redazione 19.12.23
Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni - Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni

Cinema - Federico Boni 23.1.24