Carmen Russo: “Anche i gay meritano di diventare genitori”

di

"In ognuno di noi c’è una parte omosessuale e se uno la vive con il giusto equilibrio, forse, è per quello che diventa un’icona gay".

Carmen Russo
CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5900 0

Carmen Russo è un’icona sexy, ma non ci si è mai sentita. Sognava di diventare mamma e c’è riuscita con la fecondazione assistita. Forse per questo sostiene tutte le famiglie. Non male per una credente.

Carmen Russo è una forza della natura: 58 anni all’anagrafe, ma almeno venti in meno secondo il calcolo dell’età biologica. Lei, la sua storia con Enzo Paolo Turchi e l’arrivo della piccola Maria fanno parte dell’immaginario collettivo nazionale e, nonostante la Tv prenda una piega sempre più social, l’iconica Carmen resiste granitica. Oggi, fresca di partecipazione al Grande Fratello Vip, si gode una nuova popolarità e parla, per la prima volta, di GPA, di omogenitorialità e del suo essere un’icona gay.

Cosa l’ha spinta ad accettare, a percorso già iniziato, di entrare nella casa più spiata d’Italia?

Il lavoro! Oggi come oggi, nessuno si può permettere di rifiutare una proposta di lavoro. Sapevo perfettamente, avendo già fatto tre reality, che entrando quasi a metà percorso, non sarei durata molto, ma tutto sommato son contenta così. I ragazzi sapevano perfettamente che se fossi rimasta un po’ di più avrei potuto vincere.

I reality show non inquinano carriere ultra trentennali come la sua?

È finito il momento in cui si poteva pensare alle carriere o a certi curriculum. La Tv, oggi, è cambiata molto. Una volta era la scatola nera ad essere al servizio dei personaggi, mentre ora è esattamente il contrario. Una volta si diventava vip dopo aver fatto qualcosa di importante, mentre oggi si diventa popolari così, dal nulla. 

Carmen Russo
Carmen Russo è stata una delle new entry “in corsa” di questo GF Vip.

Subisce questo ribaltamento dei ruoli?

La verità? No! Io, nonostante artisticamente sia nata negli anni ’80, mi sento un personaggio attuale. Quando giro per l’Italia sono tantissimi i giovani che mi fermano per una foto, piuttosto che per un autografo. 

Ha dichiarato: “In Tv c’è sempre chi viene tutelato perché ha più follower”. È finita l’era della gavetta?

Forse sì. La gavetta, alla fine, è quella che mi ha permesso di resistere così a lungo. Però, allo stesso tempo, capisco anche tutti gli autori televisivi che portano queste social star nei loro programmi. Ci sta. I follower non sono nient’altro che l’evoluzione dei fan e personalmente mi diverto molto ad interagire con loro. 

Lei, oggi, si ritiene soddisfatta di quello che sta facendo?

Un artista pensa sempre che potrebbe meritare di più. Io ed Enzo abbiamo dei progetti molto carini che speriamo, entrambi, di poter realizzare. Sono felice di quello che ho fatto, ma sono entusiasta di quello che potrò fare, ecco.

Ha mai pensato: “Basta, ora smetto”?

Mai! Delle volte posso aver perso le speranze, quello sì, ma da qui a dire “ora basta”, ce ne passa. 

Le ha perse spesso le speranze?

Spesso no, ma magari, in certe occasioni, quando presentavo un progetto e mi accorgevo che non veniva neanche visionato, mi rattristavo. 

Vedendo l’ultima puntata del GF Vip, quando con gambe scoperte e scollatura in bella vista correva da Luca Onestini, in molti hanno definito Carmen Russo come una sex symbol senza tempo. Non si è stancata di essere vissuta sempre come un riferimento sexy?

No, e sa perché? Perché io sexy non mi ci sono mai sentita! In tutti questi anni, in tutta sincerità, credo di aver dimostrato anche ben altre qualità, e poi sa cosa le dico? Se qualcuno, nonostante la mia età, mi vede ancora sensuale, ma che ben venga. 

Però, a dire il vero, c’è stato anche qualcuno che non ha visto bene il suo look…

E cosa possiamo farci? Era un abito normalissimo che metteva, senza dubbio, in mostra le mie forme, ma non credo fosse affatto volgare, anzi.

Carmen Russo
Carmen Russo: “Io ancora icona sexy? Se qualcuno alla mia età mi trova ancora sensuale, ben venga!”.

Che rapporto ha un’icona senza tempo come lei, con il passare dell’età?

Io non so l’età che ho, perché conosco solo l’età che mi sento. Questi anni sono i più belli di tutta la mia storia personale e che non sono affatto a conclusione, ma a metà percorso di una vita che mi ha regalato tantissime soddisfazioni. L’età, nel mio caso, è un qualcosa di astratto, perché per me l’importante è essere felice, serena e spensierata. 

Lei ed Enzo Paolo siete forse la coppia più longeva della Tv. Qual è il segreto?

Il segreto è quello di saper apprezzare quello che uno ha, e non quello che uno avrebbe potuto avere. 

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...