SESSO CON MASCHI ETERO

di

E' una delle fantasie più frequenti fra gay. Ma perché? A giudicare dalle statistiche, non sarebbero più forniti né più abili di noi. E' per una questione di...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
20283 0

Il pene dei ragazzi etero è, secondo alcune recenti ricerche scientifiche, in media un po’ più piccolo del nostro. Il loro senso del fashion lo rubano – vabbè, prendono in prestito – da noi. E a sentire le donne eterosessuali, la maggior parte dei loro ragazzi andrebbero istruiti in maniera più approfondita sulle tecniche sessuali. Eppure, ci sono orde di finocchi che sognano di fare sesso con loro. Li feticizzano. E ci provano. Allora, perché?

Non si può negare che, per molti gay, l’idea di farlo con un etero è eccitante. Il mio amico Will pensa che tutto derivi dai tempi del liceo, almeno per lui. Vi ricordate tutti quei maschiacci nello spogliatoio che noi guardavamo arrapati sapendo che non li avremmo mai potuti avere? Ora che siamo tutti cresciuti e pensiamo che potremmo davvero avere qualche possibilità di infilargli una mano nelle mutande, questi desideri insoddisfatti si infiammano con un guizzo in più di lussuria. «C’era il mio amico Mike – ricorda Will – quando siamo tornati a casa dal college, prima che lui si sposasse, me lo lasciò succhiare. E fu grande!»

I tipi politicamente impegnati, non vedono di buon occhio tutto questo erotizzare intorno ai ragazzi etero. Secondo loro, credere che gli “scaricatori di porto” siano più sexy e desiderabili dei gay puzza di omofobia interiorizzata, quella stessa manifestata negli annunci erotici che specificano un aspetto “insospettabile”. Ma quando si parla di desideri sessuali, è difficile semplificare: chiaramente, ci sono altri fattori al lavoro…

C’è il potere della seduzione, per cominciare. Convincere un etero a fare cose che non sospetti faccia, regala un certo potere su di lui: può dire quanto gli pare che lui è eterosessuale al cento percento, ma noi abbiamo le prove che quando non è al cento percento, è frocio proprio come noi.

Ma andando in fondo alla questione, troviamo il concetto di “mascolinità”. Ora, è chiaro che non tutti gli etero sono così maschi come Fonzie. Ma bisogna riconoscere che ci sono delle differenze nel comportamento tra molti ragazzi etero e molti ragazzi gay. E dal momento che a noi piacciono gli uomini, la conclusione è: perché non andare a caccia di uomini che sono veri uomini?

Un tipo che ho conosciuto online mi ha detto: «C’è qualcosa di rozzo negli etero… l’idea che non sono meticolosi… a volte i gay sono così precisini, così puliti». Dopotutto, chi vuole avere a che fare con qualcuno che piega accuratamente la sua tshirt prima di piombare sul letto per are l’amore?

Curiosamente, i gay che desiderano flirtare con gli etero, normalmente prediligono il rapporto orale. Niente penetrazione, né attiva né passiva, ma mettersi in ginocchio davanti a uno stallone etero e regalargli il piacere. Questo è interessante su diversi livelli, perché anche se quello che opera “serve” l’etero, è lui però che tiene il controllo temporaneo dell’oggetto su cui opera. Perciò è difficile dire chi sta usando chi…

Inoltre, ricevere un rapporto orale è piuttosto neutrale rispetto al genere: ad occhi chiusi, come può un uomo dire se è un uomo o una donna che lo sta facendo? Come dicevamo, ciò è interessante…

Ho raccolto un’altra testimonianza online, da un ragazzo che usa un nick identificativo in cui offre sesso orale per ragazzi etero, perché è proprio quello che lui trova attraente nel giocare con gli etero. «Sono sempre arrapati da morire, e non ti devi prendere cura di loro se si ammalano – dice – Non rimangono a colazione, e non devi nemmeno lavargli le mutande».

Non pensate anche voi che questo spieghi abbastanza le cose?

di Simon Shephard – Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...