Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa: il nuovo romanzo di Michela Marzano

Cosa resta del #MeToo? Ne parliamo in diretta Instagram con Michela Marzano, il 18 ottobre alle ore 21. Vi aspettiamo!

ascolta:
0:00
-
0:00
Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa: il nuovo romanzo di Michela Marzano - Matteo B Bianchi 16 - Gay.it
2 min. di lettura

È il 10 ottobre 2017 quando l’attrice e regista Asia Argento rilascia a Ronan Farrow l’intervista che cambierà il mondo, almeno per un po’.                                                                                                        «Mi chiese di fargli un massaggio», dichiara Argento al New York Times; la storia che segue è piuttosto nota. Asia fa riferimento ad Harvey Weinstein, uno dei più noti produttori cinematografici della storia, accusato – poi condannato – di aver molestato decine e decine di aspiranti attrici. Al grido, spesso inascoltato della regista di Scarlet Diva, seguono gli appelli di altre donne: Gwyneth Paltrow, Gina Lollobrigida, Jennifer Lawrence, solo per citarne alcune. Tante, tantissime donne – di ogni età e provenienza – scendono in piazza una accanto all’altra per urlare:« Anche io» , «Me too», appunto. Asia Argento è ovunque, per mesi non si parla d’altro e il #MeToo inizia a essere percepito come un movimento agitatorio pronto a dare nuove definizioni e nuovi significati alla lotta per la parità di genere.

Ma cosa resta del #MeToo oggi? Che ruolo ha avuto? Cosa è cambiato? Trovare delle risposte a queste domande appare ancora complesso e rischioso. Il #MeToo ha e ha avuto i suoi punti di luce e le su ombre, numoerosə sostenitorə e indefessə detrattorə. Una cosa, però, è certa: ha rimesso al centro del dibattito pubblico la questione femminista e l’ha associata a espressioni come «responsabilità maschile» e «abuso di potere».

Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa - Michela Marzano - Libro - Rizzoli - Scala italiani | IBS

Ora, finalmente anche in Italia, la narrativa comincia a occuparsi di questo fenomeno imprendibile e decisivo: Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa di Michela Marzano è una ricognizione lucida e puntuale intorno ai mille volti della violenza di genere. Un romanzo, narrato in prima persona, che racconta una storia e tante storie. La protagonista, Anna – insegnante e speaker radiofonica –, discorrendo con i suoi alunni di parità e #MeToo, fa i conti con la sua esperienza di donna e torna ai momenti della vita in cui la parola consenso le si è sbriciolata davanti agli occhi. Non si è mai percepita come una vittima, Anna. Ma se, invece, lo fosse? Se, invece, quell’abuso di potere avesse incastrato anche lei? Se anche lei dovesse d’un tratto urlare: «Me too»?

Ne parliamo in diretta Instagram sulla pagina di Gay.it proprio con Michela Marzano! Quando? Mercoledì 18 ottobre alle ore 21. 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24

Continua a leggere

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. "Grazie per l'amore corrisposto" - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 8.4.24
Sisters, arriva il libro autobiografico di Paola e Chiara Iezzi - Sisters arriva il libro biografico di Paola e Chiara Iezzi - Gay.it

Sisters, arriva il libro autobiografico di Paola e Chiara Iezzi

Culture - Redazione 7.2.24
Laura Pezzino - intervista

25 Aprile, Resistenza e Liberazione: “La libertà è un esercizio” – intervista a Laura Pezzino

Culture - Federico Colombo 24.4.24
Michela Murgia, il queer, la famiglia, le relazioni, le madri, la GPA. Abbiamo letto "Dare la vita" - Sessp 21 - Gay.it

Michela Murgia, il queer, la famiglia, le relazioni, le madri, la GPA. Abbiamo letto “Dare la vita”

Culture - Federico Colombo 16.1.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Veganuary - Di Pazza e la cucina vegetale

Di Pazza: cos’è il Veganuary e l’insostenibile leggerezza del vegetale

Culture - Emanuele Cellini 11.1.24
Lotto Marzo: cinque scrittrici femministe da (ri)scoprire - Sessp 40 - Gay.it

Lotto Marzo: cinque scrittrici femministe da (ri)scoprire

Culture - Federico Colombo 7.3.24