Timothée Chalamet è Willy Wonka: la prima foto ufficiale del prequel e le reazioni social

L'attore di Dune e Chiamami col tuo nome sarà il giovane Wonka nel film ispirato al classico per i ragazzi, in uscita nel 2023.

Timothée Chalamet è Willy Wonka: la prima foto ufficiale del prequel e le reazioni social - Timotheé Chalamet - Gay.it
Timotheé Chalamet Wonka
2 min. di lettura

Non sentite questo intensissimo odore di cioccolato? La fabbrica del signor Willy Wonka ha riacceso i motori in vista del nuovo adattamento cinematografico del classico per ragazzi di Roald Dahl. A sedici anni da La fabbrica di cioccolato con protagonista Johnny Depp, sarà Timothée Chalamet ad indossare il cilindro marrone e la giacca di velluto rosso del produttore di dolci più famoso di tutto il pianeta nel film Wonka, che ne ripercorrerà l’infanzia e l’adolescenza.

Nelle scorse ore l’attore ha pubblicato su Instagram la prima foto ufficiale nei panni di Willy Wonka, scatenando l’entusiasmo dei fan di tutto il mondo. “The suspense is terrible, I hope it will last“, ha scritto Timothée Chalamet come didascalia dello scatto, citando la celebre battuta che Gene Wilder pronunciò nel primo film tratto dal romanzo, realizzato nel 1971. Nel corso dei mesi si sono rincorse le teorie su chi avrebbe interpretato Wonka nella nuova pellicola, la cui uscita nelle sale è prevista per il 2023: da Ryan Gosling a Janelle Monáe, passando per Tom Holland e Donald Glover. Ad avere la meglio è stato invece l’attore newyorkese, tra i volti più apprezzati dai registi di Hollywood, fresco di recensioni positive per l’interpretazione di Paul Atreides nel primo capitolo del kolossal Dune.

Ça va sans dire, il primo scatto di Timothée Chalamet come Willy Wonka ha generato una quantità esorbitante di commenti, reazioni e meme sui social, permettendo alla foto di diventare l’argomento di maggior dibattito della giornata. Su Twitter c’è chi sta già cercando un biglietto d’oro per una visita alla fabbrica di cioccolato, ma anche chi non si sarebbe mai sognato di provare attrazione per il personaggio dal look bizzarro. Se Jeffree Star si è limitato a commentare la notizia mescolando emoji di dolcetti a quelle con le fiamme, qualcuno si domanda se un tempo Wonka non avesse il caschetto, invece di quei ricciolini che contraddistinguono l’attore di Chiamami col tuo nome (a proposito, imperdibile chi affianca Willy Wonka con Willy Wanka, giocando con le traduzioni inglesi, nuovo nome di Elio Perlman).

https://twitter.com/Tweet_Dec/status/1447291705472995335

https://twitter.com/ifeeIkindafree/status/1447292103910887425

Ma non è mancato chi ha riservato critiche per la scelta della produzione di affidare a Chalamet il ruolo di Willy Wonka, senza comprendere pienamente che l’interprete dovrà recitare il ruolo di un giovane uomo, alle prime esperienze. Molti anche coloro i quali hanno ancora troppo fresca l’immagine del Wonka di Johnny Depp, che ha di fatto riconferito lustro al personaggio del romanzo, facendone una vera e propria icona di stile. Dopo aver vestito le lame di Edward Mani di Forbice in uno spot, che Timothée Chalamet sia pronto a prendere il testimone dall’attore?

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24

Hai già letto
queste storie?