Aggressione a Bolzano: interrogazione a Scajola

di

Titti De Simone e Franco Grillini hanno presentato un'interrogazione al ministro dell'Interno sui provvedimenti che intende approntare riguardo all'aggressione subita da due lesbiche a Bolzano.

630 0

I deputati Titti De Simone di Rifondazione Comunista, presidente nazionale Arcilesbica, e Franco Grillini, dei Democratici di Sinistra, presidente onorario Arcigay, hanno presentato ieri una interrogazione al ministro degli Interni Claudio Scajola in relazione al brutale pestaggio subito da due ragazze lesbiche da parte di un branco di dieci ragazzi avvenuto a Bolzano la notte del 6 ottobre.

Le ragazze, che si sono scambiate un bacio mentre portavano a spasso il loro cane, sono state prima insultate in dialetto tedesco, quindi, nel momento in cui hanno reagito, picchiate selvaggiamente. Uno degli assalitori ha persino tentato di strangolare una delle due. L’arrivo di una volante chiamata da un vicino insospettito dal litigio, ha messo in fuga gli aggressori.

I deputati De Simone e Grillini, hanno sottolineato che "episodi di violenza e di razzismo nei confronti dei cittadini omosessuali si susseguono da lungo tempo in diverse città italiane, alimentando un clima di insicurezza e di minaccia per la libertà". Secondo i deputati, "tali atti sono frutto di una persistente omofobia che produce nel nostro paese profonda discriminazione, ingiustizia e violenza ai danni delle persone omosessuali", e pertanto chiedono al ministro dell’Interno "se non intenda predisporre appositi provvedimenti e iniziative per combattere la violenza omofobica e per giungere all’individuazione dei responsabili dell’aggressione compiuta a Bolzano".

Leggi   "Scusati di essere gay", due minori arrestati per un'aggressione omofoba in metropolitana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...