L’Isola di Man approva il matrimonio gay

di

Ora nel territorio manca solo l'Irlanda del Nord. Il Primo ministro dell'Isola di Man, dichiaratamente gay, si dice soddisfatto

5035 0

Un nuovo traguardo nel Nord Europa: anche l’Isola di Man (situata tra il Regno Unito e l’Irlanda, teoricamente sotto la responsabilità della Corona Britannica ma di fatto con un governo autonomo) ha approvato il matrimonio omosessuale.

Una bella notizia che si aggiunge a quelle già ottenute negli anni passati negli altri Stati del territorio: infatti Galles, Inghilterra e Scozia riconoscono già il matrimonio gay, e anche la Repubblica d’Irlanda. È ora rimasta solo l’Irlanda del Nord a escludere dalla propria giurisdizione un riconoscimento dei diritti delle coppie LGBTI.

isola_di_man_irlanda_gay

L’isola era stata l’ultima a rendere legale l’omosessualità, solo nel 1992, ma aveva già dato la possibilità alle coppie omosessuali di avere un registro delle unioni civili, dal 2011. Ora il Manx Legislative Council ha approvato il “Marriage and Civil Partnership Amendament Bill“, con sei voti a favore e tre contrari. L’approvazione è avvenuta dopo il tentativo delle forze di opposizione di proporre alcuni emendamenti lesivi della legge che sono stati prontamente rigettati, tra cui l‘obiezione di coscienza per motivi religiosi o culturali considerata “inaccettabile”. La Manx Rainbow Association, una delle organizzazioni LGBTI del Paese, ha dichiarato che finalmente “l’Isola di Man sta cancellando il suo passato oscuro in fatto di diritti“.

isola_di_man

L’approvazione arriva tra l’altro con un Primo ministro dichiaratamente omosessuale al governo: Allan Bell. “La gente sa che sono omosessuale. Non ne ho mai fatto un segreto, ma mai nessuno me l’ha chiesto esplicitamente”. Ricordando il periodo in cui, negli anni Ottanta e Novanta, l’omofobia in politica a Man era dilagante, Bell afferma: “Era disgustoso. Mi sentivo sporco alla fine della giornata. Per un lungo periodo mi sono vergognato di essere un abitante dell’Isola per tutte le voci che sentivo intorno a me. Ora chiunque ama il proprio partner, che sia dello stesso sesso o meno, avrà gli stessi diritti per condividerci la propria vita. È un diritto umano totalmente logico che le coppie omosessuali e eterosessuali possano avere la possibilità di godersi la vita con la persona che hanno scelto, e supporto totalmente questa causa”.

alan_bell

Congratulazioni al governo mannese! Dopo un passato così omofobico, in poco tempo e con grande facilità è stata approvata una legge semplice per permettere a tutti di avere gli stessi diritti civili. Che l’Italia ne prenda esempio.

Leggi   Africa, il 45% degli intervistati ritiene che gli omosessuali siano criminali
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...