Omicidio Bertolini: forse c’è una pista

di

Si potrebbe chiamare Tommy l'assassino di Francesco Bertolini, il 26enne sardo ucciso a sprangate a Roma il 15 luglio. Con lui la vittima aveva avuto degli appuntamenti, e...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il quotidiano La Repubblica riporta oggi la notizia dell’esistenza di una pista nella ricerca dell’assassino di Francesco Bertolini, il giovane cantante sardo ucciso la notte del 15 luglio in piazza di Porta Capena a Roma.

Gli investigatori sarebbero sulle tracce di un ragazzo di nome Tommy, o Tommaso che Francesco aveva conosciuto dal parrucchiere dove lavorava, in via Appia Nuova. Dapprima Tommy avrebbe frequentato il locale come semplice cliente, ma poi i due avrebbero cominciato a stringere una relazione più intima. Tuttavia Francesco aveva dimostrato, in alcuni casi, dei dubbi: «Quel ragazzo è strano, non mi convince», avrebbe confidato ad un amico. Da qui l’ipotesi che fosse proprio con Tommy l’appuntamento galante che Francesco aveva la sera in cui è stato ucciso e per il quale aveva rinunciato ad andare a una festa organizzata dal cast del musical "Emozioni" in cui recitano alcuni suoi amici.

C’è anche un’altra segnalazione che potrebbe essere d’aiuto: alcune coppiette hanno visto la sera dell’omicidio una macchina allontanarsi velocemente da Porta Capena. Da questa indicazione e dai tabulati del telefonino, potrebbe presto venir fuori il nome della persona che ha strappato la vita a Francesco.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...