OMOCAUSTO… AL CINEMA

di

Martedì 27 gennaio, al Cinema Anteo di Milano, la comunità omosessuale celebra la Giornata della Memoria con la proiezione di Paragraph 175, unico film sulla persecuzione dei gay...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
796 0
796 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MILANO – Il 27 gennaio, la Giornata della Memoria dell’Olocausto sarà celebrata dalla comunità gay milanese al cinema. Per quella data, infatti, è prevista la proiezione del film Paragraph 175, di Jeffrey Epstein e Rob Friedman che rievoca la storia poco raccontata delle persecuzioni subite dagli omosessuali durante il regime nazista.
Paragraph 175 raccoglie le testimonianze di omosessuali sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti. Le stime degli storici parlano di circa 15000 omosessuali condannati in base al paragrafo 175 del codice penale tedesco. Molti di questi finirono nei campi di concentramento, dove furono tra i primi a morire, perché gli uomini col triangolo rosa erano il simbolo di uno dei gruppi maggiormente disprezzati. Di queste vicende non si è parlato per oltre 30 anni, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, segno evidente che la persecuzione non è cessata nel 1945. Solo negli anni Settanta, per iniziativa del movimento gay, si è cominciato a recuperare quei pochi frammenti di memoria che ancora restavano.
Dopo altri tre decenni Paragraph 175 traduce in emozioni visive i racconti atroci di quei pochi che ancora nel 1999, viventi, potevano testimoniare quest’orrore dimenticato, rimosso spesso dagli stessi protagonisti. Questi ultimi vittime non solo delle persecuzioni naziste, ma anche della vergogna di essere omosessuali.

Un documento unico per la sua forza narrativa, che colpisce soprattutto per ciò che non si vede, ma s’immagina dietro agli occhi di quei vecchi signori che parlano, piangono e ogni tanto restano ammutoliti per qualche lunghissimo secondo, schiacciati dal dolore del ricordo. Un lavoro di ricerca durato quasi tre anni tra raccolta fondi, ricerca, preparazione, produzione.
Presentato al Sundance e vincitore dell’Orso d’oro come miglior documentario al Festival di Berlino del 2000, l’accoglienza in Germania è stata positiva e ha indotto il governo tedesco ad accelerare la pratica di riconoscimento ufficiale di risarcimento agli omosessuali sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti, recentemente approvata.
Il film sarà proiettato martedì 27 gennaio al Cinema Anteo di Milano, sala 200, alle ore 22.15, in una serata a inviti con ingresso libero organizzata in collaborazione con il Festival Internazionale di cinema gaylesbico di Milano e C.I.G Arcigay per presentare la nuova collana di DVD a tematica gay, lesbica e transgender, nata dall’esperienza di Mikado Film, Emik e Dolmen Home Video, e chiamata “Queer“.

Queer intende raggiungere e soddisfare anche l’utenza più esigente in fatto di film a tematica gay, lesbica e transgender di qualità italiani e stranieri, presentando una selezione accurata delle migliori pellicole inedite di fiction e documentari, arricchiti di materiali inediti e approfondimenti, selezionati in stretta collaborazione con il Festival Internazionale di Cinema Gaylesbico di Milano.
La doppia uscita mensile prevede, tra gli altri, i seguenti titoli nella versione sottotitolata o doppiata in italiano: Lo schermo velato, Ma vraie vie a Rouen, Hustler White, Lilies, Il diavolo nell’acqua santa, Circuit. Nel mese di gennaio è prevista l’uscita in DVD dei film Paragraph 175 e Chuck and Buck di Miguel Arteta, mentre a febbraio saranno pubblicati Luster di Everett Lewis e Venus Boyz di Gabriel Baur.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...