Intervista a Valerio Scanu: “A Ballando tregua per nessuno, giuria compresa!”

di

La "social" esperienza a Ballando con le Stelle, il nuovo cd, ma anche il libro sfogo di prossima uscita. Fermi tutti: parla Valerio Scanu.

CONDIVIDI
1.3k Condivisioni Facebook 1.3k Twitter Google WhatsApp
32782 0

Poche ore ci separano dalla prima puntata di Ballando con le Stelle e, a guardare il cast, questa si preannuncia l’edizione più friendly di sempre. Tra i tanti concorrenti, l’immancabile giuria e l’immensa Milly Carlucci, quest’anno spunta nel cast anche l’istrionico Valerio Scanu che seguirà, a bordo campo, i social network della trasmissione. E chi meglio di lui per parlare di questa nuova stagione che lo vedrà molto vicino anche alla nemicamatissima Selvaggia Lucarelli? E, al grido de: “sto scrivendo una biografia dove racconterò finalmente tutto”, il cantante più conteso dall’etere si racconta tra passato, presente e futuro.

Cosa ti ha spinto ad accettare questa nuova sfida al fianco di Milly Carlucci?

Lo scorso anno ho partecipato come ospite a quattro, delle dieci puntate, di Ballando con le Stelle e mi sono divertito tanto. Milly è davvero una grande professionista e ti confido che, durante le prove, è la prima ad arrivare in studio e l’ultima ad uscire. Cura tutto scrupolosamente e non lascia mai nulla al caso. Andrebbe vista da vicino per capire quale macchina da guerra, bonariamente parlando, sia. Avendo visto come lavora e come rispetta le persone, non ho saputo e non ho voluto dirle di no.

Quali saranno, dal tuo punto di vista, i punti forti di questa nuova edizione?

Il cast: in tutto e per tutto. In questi giorni Milly mi ha raccontato il perché della scelta dei personaggi. Quando mi parlava di ogni singolo artista, le brillavano gli occhi ed ha fatto emozionare anche me, perché dietro ad ogni protagonista di questa edizione ci sono delle storie di vita davvero interessanti e coinvolgenti. E poi, per amor di battuta, ci sarò io, che seguirò i social della trasmissione! Sarò il vostro occhio indiscreto e non ci sarà tregua per nessuno, ma regalerò ai telespettatori anche dei momenti di musica inediti.

Con tutta questa televisione, non hai paura di “sporcare” la tua carriera da cantante?

Questa distinzione si fa solo in Italia; in America i più grandi cantanti conducono, ballano e recitano. Un artista deve essere libero, se ne è in grado, di potersi esprimere a 360 gradi. 

Piuttosto, sarai anche molto vicino a Selvaggia Lucarelli. Mica avrete fatto pace, vero?

A dir la verità, l’ho incrociata nei corridoi lo scorso anno e ti dirò: abbassava sempre lo sguardo! Se quest’anno mi guarderà, almeno una volta, negli occhi, magari potremmo far pace e diventare amici per la pelle. 

Invece, secondo te, quali sono i concorrenti più attesi di questa nuova edizione?

Ognuno avrà qualcosa da dare, dire e raccontare! Saranno tutti sorprendenti ed io, attraverso i social, cercherò di andare oltre quello che si vedrà in pista. 

Sul web son tutti pazzi di Annalisa Bottelli, alias Giuliana De Sio..

Grande attrice e grande artista che, in questo momento della sua vita, aveva voglia di vivere un’esperienza nuova. E, dal canto mio, penso che le nuove esperienze facciano sempre bene. 

Non hai paura di scontrarti, ancora una volta, seppur televisivamente parlando, con la Regina di Canale 5?

Nella vita capita di vincere e di perdere; la cosa fondamentale è far sempre cose di qualità, perché sono quelle che rimangono nel tempo. Come nella musica: ci sono canzoni che hanno vinto Sanremo che apparentemente sembrano successi planetari e che poi non arrivano neanche a Natale.

Leggi   Barbara D'Urso: "Dove c'è D'Urso, c'è gay! Nella Casa 3 omosessuali"

Piuttosto, hai seguito Sanremo?

Certo: per me ha vinto Fiorella Mannoia!

Si mormora che stia per uscire una tua biografia dove dirai proprio tutto…

Sì, è vero! Sto scrivendo un libro che verrà pubblicato da Mondadori il prossimo autunno e giuro di dire tutta la verità, dalla A alla Z di Zia Mary. Il mio percorso, le mie esperienze, gli incontri che mi hanno cambiato la vita e fatto crescere. Non posso però aggiungere altro.

E la musica?

Sto lavorando al mio prossimo album di inediti, un progetto internazionale che verrà pubblicato nel 2018. E, come già noto a molti, il maestro Vessicchio ne sta curando la linea artistica insieme al mio nuovo produttore Enrico Palmosi. Intanto, appena finirà Ballando, partirà il mio tour estivo in giro per l’Italia e che finirà, come tradizione, il 16 dicembre all’Auditorium Parco della Musica.

Invece, sul web, ti danno già certo come prossimo concorrente a Pechino Express…

Sul web si dicono tante cose; al momento posso solo dirti che mi sono divertito a fare la zavorra nella scorsa edizione e che mi piacerebbe tanto lavorare accanto a Costantino della Gherardesca. Poi, chissà..

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...