15 romanzi queer che ci ha regalato il 2022: libri LGBTQIA+ per tuttə!

È stato un anno portatore di input narrativi di eccellenza e avanguardia. Ma non mancano storie più classiche. E intersezionali!

ascolta:
0:00
-
0:00
romanzi queer libri lgbtq narrativa 2022
romanzi queer libri lgbtq narrativa 2022
7 min. di lettura

Abbiamo raccolto 15 libri di narrativa queer che ci ha regalato il 2022. Ecco la nostra selezione. Per tuttə!

1) Corpi Minori – Jonathan Bazzi – Mondadori

Corpi minori - Jonathan Bazzi - copertina

Dopo il successo – ormai internazionale – di Febbre, Jonathan Bazzi è tornato in libreria con Corpi minori (Mondadori), un romanzo sulla crescita e il diventare grandi, sul conoscersi e il lasciarsi alle spalle la vita di prima, la periferia, la famiglia. Sullo sfondo di una Milano lunare e straripante, Bazzi racconta i cambiamenti, gli spostamenti fisici e dell’anima, le perenni transizioni.

2) Isola – Diego Passoni – Mondadori 

Isola - Diego Passoni - copertina

Milano è un alveare, un caleidoscopio di vite diverse, che non si guardano, ma si intrecciano anche senza saperlo. Isola di Diego Passoni racconta un microcosmo localizzato nel famoso quartiere milanese. Lì vivono Bambina e Italo, Kalinda, Pietro, Patty e Linda, Marco e Angela e Lucìa. Ognuno di loro con i proprio sogni, con le loro vite da cambiare, da rifare da capo, con i loro equilibri, tutte le loro parole da dire o da tenere per sé. Un libro per tutti coloro che sono alla ricerca di un posto da chiamare casa.

3) Heartstopper – Alice Oseman – Mondadori

Heartstopper - Volume 3 - Alice Oseman | Oscar Mondadori

La serie tv Netflix è stata un grande successo del 2022. In tanti guardandola abbiamo sognato e siamo tornati indietro nel tempo, riscoprendoci ancora capaci di amare. Non tutti forse però sanno che Heartstopper ha origine da una serie di fumetti firmati da Alice Oseman, l’autrice che con il suo immaginario è riuscita a raccontare in modo fresco e naturale l’innamoramento, il primo amore e le istanze queer. Tutti noi da adolescenti avremmo voluto leggere una storia così. Ci avrebbe sollevati, ci avrebbe liberati, fatto sentire meno soli.

4) Membrana – Chi Ta-wei – Add Editore

membrane-cover-WEB-

2100, città di T. Gli esseri umani ormai vivono sott’acqua, è lì che si sono rifugiati per fuggire alla devastazione climatica. A dividerli dal mondo, che nel frattempo è abitato da androidi, una membrana protettiva. La protagonista è Momo, un’esperta di cosmesi che applica sulla pelle dei suoi clienti una pellicola in grado di registrare tutte le esperienze corporee. Il libro in questione è Membrana di Chi Ta-Wei, un romanzo a metà strada tra la sci-fi e la speculative fiction, un autentico manifesto queer pubblicato per la prima volta nel 1995. Un romanzo sui corpi e sulle transizioni, sui traumi nascosti dietro i traumi, su quello spazio minuscolo che intercorre tra la nostra pelle e il mondo.

5) Il centro del mondo – Andrea Steinhöfel – La Nuova Frontiera

Il centro del mondo - Andreas Steinhöfel - copertina

Se vi chiedessero qual è il centro del (vostro) mondo, voi cosa rispondereste? Difficile dirlo eh, soprattutto a 17 anni quando tutte le cose importanti sono vitali e devastanti. Per Phil, il protagonista del romanzo di Andreas Steinhöfel edito da La Nuova Frontiera, il centro del mondo sono i suoi libri, la sua famiglia e Nicholas, il ragazzo con cui fa per la prima volta l’esperienza dell’amore e del desiderio. Il centro del mondo è un romanzo di formazione bellissimo sulle cose che abbiamo, sugli orizzonti che cerchiamo.

6) Il giovane Mungo – Douglas Stuart – Mondadori

Il giovane Mungo - Douglas Stuart - copertina

Cosa significa essere maschi e omosessuali a Glasgow all’inizio degli anni Novanta? Lo sanno bene Mungo e James, giovani maschi costretti a vivere in un mondo iper-mascolinizzato che li vorrebbe l’uno contro l’altro per biechi motivi di carattere religioso. Mentre fuori bruciano le proteste di classe, Mungo e James si scoprono maschi e tenerissimo. Il loro è un legame che fa sognare. Dopo La storia di Shuggie Bain, con Il giovane Mungo Douglas Stuart si conferma ancora una volta tra i migliori scrittori in circolazione.

7) Chiamatemi Cassandra – Marcial Gala – Sellerio

Chiamatemi Cassandra - Marcial Gala - copertina

Rauli è nato a Cuba a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, dove essere maschi a volte ha il peso di una maledizione. Soprattutto per i bambini come lui, dediti allo studio, alla lettura, all’immaginazione e distante da tutto ciò che gli altri considerano “maschile”. In molti lo chiamano Marilyn Monroe per la grazia simile a quella della diva di Hollywood, ma lui vuole essere chiamato Cassandra, perché proprio come la profetessa mitologica è capace di leggere e anticipare il futuro. Un libro sul coraggio di essere sé stessi, anche a costo di scappare da territori già battuti, da destini preconfezionato. Chiamatemi Cassandra è un libro magico, profumato, pieno di aria.

8) Matrix – Lauren Groff – Bompiani

Matrix

Inghilterra, dodicesimo secolo. Marie, figlia illegittima del re, viene bandita dalla corte francese di Eleonora d’Aquitania, che ama di un amore ardente, e trova rifugio in un’abbazia della campagna inglese abitata da sole donne. Lì, in un autentico nucleo utopistico che esclude il mondo e il maschio, Marie si ritrova a capo della struttura, che sotto la sua guida ha finalmente l’occasione di brillare e di far scoccare l’amore, universale, carnale, passionale. Con Matrix Lauren Groff (Bompiani) costruisce una narrazione perturbante che trascina verso la carne e l’eterno.

9) La cronologia dell’acqua – Lidia Yuknavitch – Nottetempo

15 romanzi queer che ci ha regalato il 2022: libri LGBTQIA+ per tuttə! - la cronologia dell acqua lidia yuknavitch - Gay.it

A metà strada tra il romanzo e il memoir, La cronologia dell’acqua di Lidia Yuknavitch (Nottetempo) è uno dei testi più chiacchierati dell’anno. La sua protagonista, la cui storia ricorda quella dell’autrice, affronta il dramma della perdita e della violenza e, dopo aver attraversato un labirinto di esperienze, arriva a conoscersi, a capirsi sul serio, ad accettare i suoi dolori, il suo passato, tutte le sue ferite.

10) La vita di prima – Edmund White – Playground Libri

La vita di prima - Edmund White - copertina

Edmund White è un vero maestro, uno di quelli scrittori di cui dovremmo leggere qualsiasi libro nel tentativo di penetrarne la mente e l’essenza. White è stato ed è il grande cantore della liberazione omosessuale, della frenesia dei corpi. La sua ultima fatica, La vita di prima (Playground Libri), racconta l’amore quando la vita inizia a scemare. Ruggero e Costance, entrambi bisessuali, sono sposati in seconde nozze e tra loro c’è una grande differenza d’età. Costretti da un imprevisto in uno chalet svizzero, Ruggero e Constance si confidano e si raccontano tutta la vita che c’è stata, tutta la vita che c’era prima del loro incontro.

11) Servirsi – Lillian Fishman – e/o

Servirsi - Lillian Fishman - copertina

Eve, Olivia, Nathan: un triangolo amoroso pericoloso e inaspettato. Un incontro fortuito capace di cambiare i vettori del destino e spingere la vita in un abisso di manipolazione e prevaricazione. Eve è una giovane ragazza omosessuale e convive felicemente con la fidanzata, ma di tanto in tanto condivide online i propri scatti erotici. È così che incontra Olivia e poi Nathan, con il quale intraprende una relazione abusante e disturbante. Servirsi è l’esordio irriverente di Lillian Fishman.

12) Un oceano senza sponde – Scott Spencer – Sellerio

Un oceano senza sponde - Scott Spencer - copertina

Scott Spencer è da poco tornato in libreria con un romanzo importante e sfaccettato sull’amore che torna a bussare alle nostre porte. Thaddeus e Kip, i protagonisti di Un oceano senza sponde, si sono conosciuti ai tempi del college, si sono voluti bene e si sono cercati a lungo, ma il loro era un rapporto asimmetrico e pericolante, un amore a metà nascosto sotto la pellicola di una finta amicizia presto tramontata. Ognuno ha intrapreso poi strade diverse e parallele. Ma alcuni amori, quelli mai risolti, a volte esplodono come fossero nuovi e così una telefonata inaspettata riavvicina Thaddeus e Kip.

13) Un’Alice come un’altra – Alice T. – Giunti Editore 

Un'Alice come un'altra

Alice ha soli 14 anni e questo è il suo libro. Un’Alice come un’altra è un romanzo-testimonianza di adolescenti per adolescenti, la storia vera e commovente che racconta la transizione di genere della protagonista. Tra amicizie, famiglia, quotidianità domestica e scolastica, Alice racconta il suo percorso coraggioso ed essenziale. Il libro perfetto per parlare ai più giovani di transizione, accettazione e rispetto. Un romanzo di cui sentivamo l’esigenza.

14) Purezza – Garth Greenwell – Einaudi

Copertina del libro Purezza di Garth Greenwell

Una discesa al tempo stesso oscura e luminosa tra le pieghe del desiderio. È questo il fil rouge che unisce i racconti di Purezza di Garth Greenwell, uno scrittore elettrizzante che riesce come nessuno a raccontare e descrivere le contraddizioni e la potenza del sesso. Il protagonista dei racconti è un

15) Una storia d’amore – Carolyn Hays – Add Editore 

Carolyn Hays - Una storia d'amore | add editore

Parlare di transizione di genere è delicato. Il rischio è sempre quello di essere parziali e superficiali, il pericolo è quello di generalizzare un’esperienza soggettiva e specifica. Carolyn Hays – lo pseudonimo con il quale una celebre scrittrice americana ha firmato Una storia d’amore, la sua lettera alla figlia transgender, che è un documento prezioso e commovente che testimonia l’amore e le battaglie di una famiglia pronta a tutto pur di difendere la vera identità e la libertà della figlia. Bellissimo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

A Natale con “queer” vuoi, per Pasqua ci aggiorniamo: consigli per le feste - cover - Gay.it

A Natale con “queer” vuoi, per Pasqua ci aggiorniamo: consigli per le feste

Culture - Emanuele Bero 16.12.23
unreleased photoshoot by Herb Ritts (2001)

The Woman in Me: Britney Spears racconta tutto e ringrazia la comunità LGBTIQA+

Culture - Redazione Milano 25.10.23
serie-bl-thailandia

L’amore gay come sottotesto femminista delle serie BL che sfidano i ruoli tradizionali

Serie Tv - Francesca Di Feo 3.11.23
harry styles gay.it

Harry Styles, il prossimo film e il nuovo libro che lo vuole “gentiluomo della musica pop”

Culture - Redazione Milano 21.9.23
michela marzano intervista video

Dire “io ho subito” significa affermare la propria soggettività: intervista a Michela Marzano – VIDEO

Culture - Federico Colombo 23.10.23
@vanityfair

Bad Bunny risponde alle accuse di queerbaiting: “Anche io ho ricevuto commenti omofobi’

Culture - Redazione Milano 15.9.23
Paola Cortellesi ospite speciale all'Università Luiss Guido Carlo di Roma (foto: LaRepubblica)

Il discorso di Paola Cortellesi contro gli stereotipi: “Biancaneve faceva da colf ai nani”

Culture - Redazione Milano 11.1.24
dritto e rovescio

Questi uomini non sono mostri, ma figli del patriarcato: le parole di Elena Cecchettin

News - Riccardo Conte 20.11.23