È morto Larry McMurtry, co-sceneggiatore premio Oscar di Brokeback Mountain

15 anni fa l'Oscar per la miglior sceneggiatura non originale di Brokeback Mountain, capolavoro di Ang Lee. Addio a Larry McMurtry.

È morto Larry McMurtry, co-sceneggiatore premio Oscar di Brokeback Mountain - Scaled Image 1 19 - Gay.it
2 min. di lettura

Si è spento all’età di 84 anni Larry McMurtry, Premio Pulitzer per la narrativa nel 1985 con il romanzo Un volo di colombe e premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale del film I segreti di Brokeback Mountain, firmata insieme a Diana Ossana. Lo annuncia il New York Times.

Grazie a Brokeback Mountain di Ang Lee, McMurtry vinse anche un BAFTA, un WGA e il Golden Globe. Dalle sue tantissime opere sono stati tratti alcuni film di grande successo, come Hud il selvaggio, L’ultimo spettacolo (con cui conquistò una nomination agli Oscar per la sceneggiatura non originale), Voglia di tenerezza e Conflitti del cuore.

Per Brokeback Mountain, McMurtry e Diana Ossana adattarono il breve racconto di Annie Proulx, Gente del Wyoming, ampliando una storia pubblicata per la prima volta negli Stati Uniti sul New Yorker nel 1997. McMurtry lascia una moglie e un figlio.

Poco più di 15 anni fa “I segreti di Brokeback Mountain” vinceva il Leone d’Oro a Venezia, per poi conquistare 4 Golden Globe, 4 Bafta, 3 Critics’ Choice Movie Award e 3 premi Oscar su 8 nomination (Migliore regia, Migliore sceneggiatura non originale, Miglior colonna sonora), oltre a decine e decine di altri riconoscimenti. Costato appena 14 milioni di dollari, Brokeback Mountain ne incassò 178,062,759 in tutto il mondo. Mai una pellicola a tematica LGBT aveva raccolto tanto, mai un film con due personaggi gay protagonisti era diventato ‘mainstream’.

Non a caso “I segreti di Brokeback Mountain” ha cambiato la percezione di Hollywood nei confronti del cinema LGBT, con una produzione a lungo evitata da celebri divi e non pochi registi costretti ad abbandonare il progetto. C’è stato un prima e c’è stato un dopo, e da quel dicembre del 2005 nulla è stato come prima grazie al capolavoro di Lee, trainato da due attori straordinari che dopo decine di rifiuti accettarono il rischioso titolo: l’indimenticato Heath Ledger, deceduto nel 2008, e Jake Gyllenhaal, affiancati da Michelle Williams e Anne Hathaway.

È morto Larry McMurtry, co-sceneggiatore premio Oscar di Brokeback Mountain - I segreti di Brokeback Mountain 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l'Open di Francia - Roland Garros 2024 al via ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per lOpen di Francia - Gay.it

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l’Open di Francia

Corpi - Redazione 27.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Sabrina Salerno, Ruby Sinclair e Milly Carlucci, L'Acchiappa Talenti

La Drag Queen Ruby Sinclair conquista il palco de “L’Acchiappa Talenti”

Culture - Luca Diana 25.5.24

Continua a leggere

I segreti di Brokeback Mountain

Brokeback Mountain e il mancato Oscar come miglior film. Ang Lee è sicuro: “Fu colpa dell’omofobia di Hollywood”

Cinema - Redazione 3.4.24