Il leghista Zelger: ‘i gay sono una sciagura per la riproduzione e la conservazione della specie’

Diffamanti follie rese ancor più inaccettabili perché in arrivo da un esponente politico.

Arriva ancora una volta da un esponente della Lega Nord l’ultima sparata schifosamente omofoba.

Alberto Zelger, consigliere comunale del Carroccio a Verona già primo firmatario della mozione anti-abortista approvata il 4 ottobre a Palazzo Barbieri, ha infatti rilasciato un’intervista abominevole a la Zanzara, su Radio 24, in cui ha pesantemente insultato la comunità LGBT.

«I gay sono una sciagura per la riproduzione e la conservazione della specie. Provate a mettere in una città una popolazione di omosessuali. Dopo cent’anni è estinta. I rapporti omosessuali dipendono molto dalla psicologia della persona, lo dicono esperti americani. Una cosa vera e dimostrata in America, ad Atlanta, è che oggi la diffusione dell’Aids avviene al 70% tra uomini che fanno sesso con altri uomini. Il sesso omosex fa male alla salute, fa venire malattie di tutti i tipi».

Diffamanti follie rese ancor più inammissibili perché in arrivo da un esponente politico, con le opposizioni all’attacco e la nostra Comunità puntualmente inorridita, nonché stremata per l’ennesima gratuita pioggia di fango.

Dai massimi esponenti del Carroccio, Matteo Salvini in testa, non è arrivata una minima presa di ‘distanza’, con l’assordante silenzio dell’intero Governo giallo-verde ad imbarbarire ulteriormente un quadro politico di assoluta e sconcertante pochezza, di inaccettabile volgarità, di indecente e pericolosa ignoranza. Una continua, ossessiva e reiterata ‘caccia al gay‘ che non è più neanche lontanamente accettabile.