Isole Salomone: accusato di atti gay, suicida

di

Un francese sotto processo nelle Isole Salomone per avere avuto rapporti sessuali con due ragazzi minorenni ha tentato il suicidio tagliandosi le vene.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
901 0

HONIARA – Un francese sotto processo nelle Isole Salomone per avere avuto rapporti sessuali con due ragazzi minorenni ha tentato il suicidio tagliandosi le vene. Didier Farsy, 48 anni, e’ stato trovato nella camera di un motel della capitale Honiara con i polsi sanguinanti e in stato di incoscienza. Stando a quanto riferito in aula dal pubblico ministero nel giustificare l’assenza dell’imputato al terzo giorno di dibattimento, Farsy avrebbe ingerito anche una certa quantita’ di farmaci. L’imputato e’ stato ricoverato all’ospedale locale dove e’ stato sottoposto a lavanda gastrica e alla sutura delle ferite. Nelle precedenti udienze l’imputato si era professato innocente. Il processo e’ stato aggiornato al 6 novembre al tribunale di Honiara. La legge delle Isole Salomone considera illegale l’omosessualita’ e allo stesso modo la sodomia tra coppie eterosessuali.

Leggi   David Yost, l'ex Power Ranger ricorda l'incubo delle teorie riparative: 'mi portarono all'esaurimento'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...