Milano, pestaggio omofobo al Borgo: condannati a cinque anni

I sei ragazzi, tutti minorenni, sono stati giudicati con rito abbreviato.

Pene severe dal tribunale di Milano per il branco di adolescenti che aggredì due ragazzi all’uscita dell’ormai ex discoteca al Corvetto.

Una condanna esemplare per i sei minorenni che il 22 gennaio dello scorso anno aggredirono con calci e pugni due ragazzi poco lontano dal Borgo/Karma, al termine di una delle serate gay più frequentate di Milano.

Due aggressori sono stati condannati a cinque anni di reclusione, tre sono stati condannati a 3 anni e solo uno ha usufruito dell’affidamento ai servizi sociali. Il giudice ha anche riconosciuto il carattere omofobico dell’aggressione.

All’epoca dei fatti i responsabili del pestaggio, che avevano tra i 15 e i 17 anni, si avvicinarono ai due ragazzi con insulti omofobi “siete dei fr*ci” prima di iniziare a malmenarli e di seguito infierire su una delle vittime già a terra per rubargli portafogli e telefonino. Proprio grazie al cellulare e alle telecamere di sorveglianza presenti in zona erano stati rapidamente identificati dalle forze dell’ordine.

I due ragazzi, venti e venticinque anni, hanno dovuto sottoporsi a diverse operazioni chirurgiche.

Ti suggeriamo anche  Trinidad e Tobago in festa, l'Alta Corte depenalizza il sesso gay