“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

Provvidenziale l'intervento di un tassista notturno. La cronaca.

ascolta:
0:00
-
0:00
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove
2 min. di lettura

In diciannove contro cinque, tra le vittime, due ragazze. È successo a Milano, nella notte del tra il 18 e il 19 novembre, quando una comitiva di amicǝ si apprestava a tornare a casa dopo una festa.

Siamo vivi per miracolo”: il racconto è quello di Massimo Manzi, 26 anni, napoletano trasferitosi al nord per lavoro. Insieme ad altrǝ quattro amicǝ – in trasferta a Milano per festeggiare un compleanno – si era trovato a vagare in zona Primaticcio alla ricerca di un taxi.

Ne passano pochi, quindi una guardia di sicurezza consiglia loro di recarsi in Via Gola, dove solitamente c’è più traffico.

Durante il tragitto, una delle vittime prova a mettersi in contatto con un radiotaxi senza successo, le app non funzionano. Insomma, le classiche rotture di scatole post serata, che costringono lǝ quattro a fermarsi e raccogliere le idee alla fermata dell’autobus in angolo via Segantini.

Si battono i denti, lǝ festanti sono stanchǝ, e nessun taxi all’orizzonte, quando un ragazzino sbuca da un vicolo e comincia a schernire uno dei ragazzi con insulti omofobi.

Sei trans? Sei gay? Vergognati”, e nel mentre inizia a schiaffeggiarlo in testa, sempre più forte. Massimo interviene per placare gli animi.

Ma ben presto, cominciano a spuntare altri complici: uno, due, cinque, dieci, le vittime ne contano diciannove. Una maxi baby gang tra minorenni, adolescenti e giovani adulti. Armati di coltelli.

La gang intima alle vittime di cedere i propri effetti personali, vogliono i soldi, minacciano, molestano le ragazze, ma la vittima preferita rimane la prima, che continua a subire linguaggio d’odio e spintoni.

Per fortuna, una delle ragazze riesce a defilarsi e a chiedere aiuto. E da lì, l’intervento di un tassista, che – abbassando il finestrino – sottolinea che la telecamera del taxi sta registrando tutto l’accaduto. Lǝ cinque amicǝ riescono a salire in macchina, ma manca una borsa.

Corrado, tassista notturno ed eroe della situazione, si getta all’inseguimento in auto di uno dei ragazzi della gang: lo vede con la borsa in mano.

Poi la butta — racconta —. Nel frattempo la gang si è ricongiunta a gente più adulta, probabilmente i padroni della piazza di spaccio che ‘puniscono’ i più giovani per l’agguato. Forse temono l’arrivo della polizia e uno dei ‘grandi’ riconsegna la borsa”.

La serata si conclude con una denuncia alla Questura per rapina pluriaggravata.

La notte sta diventando pericolosa e impossibile, la città è violenta — spiega Corrado — Io eroe? Siamo padri di famiglia, lavoratori, e se vediamo qualcuno in difficoltà interveniamo, anche caricando ragazzi senza soldi in cerca di un passaggio”.

Intanto, lǝ amicǝ di Massimo hanno dichiarato che non faranno mai più ritorno a Milano, ma ringraziano il loro salvatore: “Senza di lui, sarebbe finita male”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lorenzo Licitra torna in radio con Il Mio Giusto Momento: "L'avevo presentata ad Amadeus per Sanremo 2024" (VIDEO) - Lorenzo Licitra - Gay.it

Lorenzo Licitra torna in radio con Il Mio Giusto Momento: “L’avevo presentata ad Amadeus per Sanremo 2024” (VIDEO)

Culture - Redazione 19.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali - Angelina Mango 1 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango tra le favorite dei bookmakers. Le quote ufficiali

Culture - Redazione 14.2.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24

Hai già letto
queste storie?

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
lesbica aggressione

In Molise botte e insulti a una trentenne perché lesbica, aggressori rinviati a giudizio

News - Francesca Di Feo 4.10.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
senegal-arrestati-sospetta-omosessualità

Senegal, in 10 arrestati per “sospetti comportamenti omosessuali”

News - Francesca Di Feo 25.8.23
torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
omofobia

Foggia, minacce di morte e botte al figlio gay di 20 anni. Arrestato padre 57enne

News - Redazione 25.9.23
studenti musulmani LGBTIQ

200 studenti musulmani lasciano la scuola per protesta contro personaggi LGBTQI+ sui libri

News - Francesca Di Feo 17.10.23