Neonazista pianificava strage ad un Pride inglese

E’ iniziato il processo contro il 20enne britannico suprematista bianco che odia gli omosessuali.

Dopo sette mesi di attesa è iniziato il processo ai danni del 20enne neonazista che nel Regno Unito aveva deciso di compiere una strage terroristica nel corso di un Pride britannico.

Ethan Stables, questo il suo nome, è stato descritto dal pubblico ministero come un “suprematista bianco” con un “odio profondo” nei confronti degli omosessuali.

Ho intenzione di entrare con un fottuto machete e massacrare ognuno di quei froci bastardi“, aveva confessato il giovane sui social. Sostenitore di Adolf Hitler e dell’ideologia nazista, Stables sapeva costruire esplosivi e armi da fuoco.

Il 23 giugno 2017, l’imputato è venuto a conoscenza dell’arrivo di un evento LGBT, un Pride, e si è infuriato per questo“, ha sottolineato il procuratore Jonathan Sandiford. “Ha cominciato a scattare fotografie e a fare delle ricognizioni, al fine di portare a termine un attacco“.

Su un gruppo Facebook di sfondo nazista, Stables ha dichiarato agli altri membri il proprio programma terroristico, con una donna dello Staffordshire che è venuta a conoscenza dei messaggi e ha avvertito la polizia locale. Poche ore prima della possibile strage, il ragazzo è stato arrestato dalla polizia, che ha trovato in casa sua un machete, dell’esplosivo e vari oggetti a sfondo nazista. Il processo dovrebbe durare due settimane.

Ti suggeriamo anche  San Severo oggi in piazza contro l'omofobia