Salvini contro SanremoArcobaleno. Andrea Pinna: provo vergogna per lui

Il leader della Lega critica l’iniziativa #SanremoArcobaleno lanciata da Andrea Pinna

Il leader della Lega Nord Matteo Salvini, che nel programma radiofonico “La Zanzara” su Radio 24 nei giorni scorsi aveva già lanciato un preventivo ‘anatema’ contro Elton John, prossimo a calcare le scene del teatro Ariston, oggi se la prende con l’iniziativa #SanremoArcobaleno e contro l’assai innocuo (almeno secondo noi) spot del cantante inglese, ovviamente favorevole ad unioni civili e stepchild adoption. Immediata la risposta dell’ideatore dell’iniziativa, Andrea Pinna: “provo vergogna ed imbarazzo per lui”.

Ecco il tweet di Matteo Salvini:

Ed ecco la pronta risposta di Andrea Pinna che ha lanciato l’iniziativa #SanremoArcobaleno su Twitter nel pomeriggio di ieri:

Non di meno è Maurizio Gasparri. Il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri sfida gli organizzatori e i cantanti di Sanremo a esporre il Tricolore per dare un segnale pubblico. “Dopo i nastri arcobaleno a Sanremo – ha twittato il senatore di Forza Italia – si mostri il tricolore per il giorno del ricordo”, facendo riferimento alla giornata dedicata alla terribile tragedie delle foibe. Su Twitter Gasparri ha infatti lanciato l’hashtag #tricoloreasanremo. All’indomani di una serata, che con nastri arcobaleno e appelli in diretta tivù è stata trasformata in un vero e proprio spot a favore delle unioni civili e dei matrimoni omosessuali, il senatore di Forza Italia invita ai cantanti e la direzione artistica del Festival a esporre il Tricolore in onore dei martiri delle foibe. Un gesto di unità nazionale nel Giorno del Ricordo che servirebbe ba lanciare un messaggio positivo a tutto il Paese. “Dopo i nastri arcobaleno a Sanremo – ha twittato Gasparri – si mostri il tricolore per il giorno del ricordo”.

Ti suggeriamo anche  Diego Passoni si sposa: "Mi voglio prendere cura di Pier Mario per tutta la vita!"