Xavier Bettel, il premier ammutolisce la Lega Araba al summit con l’UE: ‘sono sposato con un uomo’

Al vertice egiziano UE/Lega Araba, il premier del Lussemburgo ha sbattuto in faccia ai presenti l’omofobia dei rispettivi Paesi.

Da 6 anni primo ministro del Lussemburgo, il 45enne Xavier Bettel, gay dichiarato e da 4 anni felicemente sposato con Gauthier Destenay, ha sbalordito i leader dei Paesi arabi presenti ad un summit con l’Unione europea che si è svolto a Sharm El Sheikh.

Senza alcun timore, infatti, Bettel ha preso parola per ricordare a tutti i presenti che lui, premier democraticamente eletto, è sposato con un uomo. Un gelido silenzio tombale, secondo i presenti, ha avvolto la sala. Senza battere ciglio, come raccontato dal giornalista Stefan Leifert, presente in sala, Xavier ha inoltre ricordato come l’omosessualità sia ancora oggi considerata illegale, in vari Paesi arabi, con tanto di pena di morte come massima punizione. Uno schiaffo in faccia ai presenti per rimarcare indirettamente come lui, nel caso in cui fosse stato un cittadino di un Paese arabo, avrebbe rischiato il carcere.

“Restare in silenzio? Non ci ho neanche pensato”, ha poi cinguettato con orgoglio il premier lussemburghese, sposo di Gauthier Destenay dal 15 maggio del 2015. Nel 2017,  come dimenticarlo, Xavier si presentò al fianco del marito anche in Vaticano. A testa alta, sempre e comunque.